Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Un albero da frutto simbolo di ricostruzione

CAVALLINO. Un albero di pero accanto allo stemma turistico è l’immagine che il comune di Cavallino-Treporti ha voluto mettere al centro dello stand allestito alla Fiera del Turismo di Monaco di...

CAVALLINO. Un albero di pero accanto allo stemma turistico è l’immagine che il comune di Cavallino-Treporti ha voluto mettere al centro dello stand allestito alla Fiera del Turismo di Monaco di Baviera come simbolo della ricostruzione avvenuta dopo il fortunale del 10 agosto scorso. «Un albero da frutto» ha detto la sindaca Roberta Nesto «in onore del moto di orgoglio del comparto ortofrutticolo che ha subito reagito con gli operatori della località nonostante gli ingenti danni subiti». La prima cittadina ha poi delineato lo sviluppo di Cavallino-Treporti in termini di infrastrutture che vedrà nei prossimi tre anni un investimento già stanziato per la viabilità per circa 30 milioni di euro. «Riasfaltature, illuminazione pubblica, piste ciclopedonali in tutto il territorio comunale» spiega la sindaca «cambieremo il volto del litorale di Cavallino-Treporti attraverso fondi di Legge Speciale, opere di mitigazione al Mose e accordi pubblico privati. Oltre ai 10 milioni sbloccati dal Governo per rifare il waterfront di via Pordelio con una pista ciclabile lungolagunare di 10 chilometri interverremo su due tratti di ciclabile dal ponte al cimitero di Cavallino e sul tratto di Ca’di Valle. Inoltre è previsto il completo rifacimento degli oltre 4 chilometri del lungomare Dante Alighieri che si raccorderà con una pista ciclopedonale al terminal di Punta Sabbioni. Punteremo su percorsi ciclabili tematici legati alle particolarità paesaggistiche completando la Via delle 3 Acque, la Via dei 200 Forti storici, la Via degli Orti della Laguna e la Via del Tramonto». Poi il presidente del Parco Turistico, Paolo Bertolini, ha snocciolato i risultati economici del ricettivo raggiunti nel 2017. «Il turismo a Cavallino-Treporti nell’ultimo anno ha generato più di 350 milioni di euro di fatturato di cui circa il 50% riguarda redditività esterna alle strutture ricettive».

Francesco Macaluso