Quotidiani locali

Ecco il gelo, pericolo per i tubi dell’acqua

Neve a Jesolo e sulla costa del Veneto orientale, mezzo spargisale in A4 24 ore su 24, temperature polari fino a martedì

Soffia su tutto il Veneziano il vento gelido dalla Siberia che fa precipitare il territorio in pieno inverno.

Burian è arrivato, portandosi dietro la neve che, ieri mattina a partire dall’alba, ha imbiancato il litorale del Veneto orientale. Un manto bianco, di 3 o 4 centimetri, sulla spiaggia di Jesolo e tutto il lido, anche sui litorali di Eraclea e Caorle.

Occhio ai contatori. Ma Burian non ha risparmiato nemmeno i tubi e i contatori dell’acqua. Soprattutto quelli in centro storico a Venezia, i più a rischio. Veritas, infatti, ha già lanciato l’allarme. Tubi e contatori non protetti, tra domani e martedì prossimo, rischieranno di rompersi se ghiacciati, con i costi delle riparazioni che potrebbero ricadere sugli utenti se i contatori sono posizionati nelle proprietà private.

Neve in spiaggia. Tornando alla costa orientale, la neve non ha resistito molte ore, ma è stata sicuramente la novità del giorno, cliccatissima sui social e sui vari siti cittadini che hanno ritratto i paesaggi e postato dei video suggestivi alle prime luci del mattino. Il mare è molto mosso ormai da due giorni e anche sul fronte dell’erosione la costa è sotto stretta osservazione. I danni maggiori sono stati nella zona della Pineta di Jesolo e sul litorale ovest verso il faro dove il mare è arrivato a lambire le dune protettive erette dai consorzi di gestione delle spiagge. Numerosi gli incidenti stradali a partire da giovedì sera, di cui due gravi al lido di Jesolo, dovuti alla pioggia abbondante che ha reso viscido l’asfalto.

Disagi. Altri incidenti si sono verificati lungo tutta la rete stradale del Veneto orientale, in particolare tamponamenti e fuoriuscite, fortunatamente senza gravi conseguenze per la maggior parte dei casi. I disagi in tutto il Veneto orientale sono stati abbastanza limitati, con code e intasamenti soprattutto alle ore di punta nelle maggiori città, magari al rientro dalle scuole. Non è soffiato un vento da oltre 100 km/h, come a Trieste, ma le folate si sono fatte sentire su tutto il litorale e l’entroterra.

Gelo in arrivo. La neve sul litorale veneto e le temperature improvvisamente abbassate hanno riportato il territorio in pieno inverno. Le previsioni sono tutt’altro che buone, tra oggi e domani quando arriveremo sotto lo zero con possibilità di piogge e cielo per lo più coperto. Il freddo continuerà anche settimana prossima, ma senza pioggia. Si tratta di una possente ondata di freddo portata dal Burian, il vento gelido partito dalla Siberia e arrivato nel Nord Italia. Il centro meteo di Teolo dell’Arpa Veneto prevede nevicate deboli sulle zone montane e a tratti moderate altrove, con neve mista a pioggia come è accaduto anche ieri alle spalle della costa nel Sandonatese.

Precauzioni. Cav Spa è pronta ad affrontare l’eventuale emergenza. In queste ore sulle tratte gestite dalla società (Passante di Mestre, A4-A57 da Padova est a Mestre, Tangenziale e raccordo dell’Aeroporto Marco Polo) mezzi, uomini e dotazioni gestiranno l’eventuale formazione di ghiaccio in autostrada. In caso di necessità, infatti, Cav metterà in campo 10 assistenti tecnici in reperibilità 24 ore su 24, compresi i giorni festivi, che coordineranno i mezzi spargisale e sgombraneve. Il Comune garantirà la pulizia dei percorsi viari e pedonali: sono stati identificati strade e accessi prioritari negli interventi, specialmente quelli che conducono ai servizi pubblici principali. La Protezione è attiva in previsione di nevicate e gelate eccezionali, che possano compromettere la normale

percorribilità degli assi stradali, coordinando gli interventi in accordo con altre strutture competenti. Actv, infine, garantisce lo spargimento del sale sui pontili e la pulizia della viabilità tranviaria delle corsie ad uso esclusivo del tram.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro