Quotidiani locali

«Mi sposi?» Proposta sui carri allegorici davanti a migliaia di persone

«Se vinco la sfilata del Carnevale di Ceggia glielo chiedo». Promessa mantenuta, con lui in ginocchio  e l’anello di cartapesta

CEGGIA. Il modo migliore per festeggiare la vittoria nel Carnevale? Chiedere la mano della propria innamorata. Magari, visto il contesto carnevalesco, le migliaia di persone che mercoledì sera hanno assistito alla premiazione del Carnevale di Ceggia avranno pensato a uno scherzo. Invece, era tutto vero.

Carnevale di Venezia, attenti: c'è l'Uomo ragno in giro! VENEZIA. Nella città del sindaco che si veste da Batman, Spiderman esiste per davvero. Ma solo a Carnevale. Si muove sicuro, volando da un muro ad un altro da calle a calle. Di giorno e di sera lo si può incontrare in zona San Giacomo Dell’Orio, in sosta sopra ad una calle ma pure in bilico su un cornicione. Un divertimento per i bambini ma che affascina anche i grandi. Lui nella vita è Enrico Paganin, titolare di un negozio di copisteria, forte scalatore con la passione per le cascate di ghiaccio e il Monte Bianco. In estate poi arrampica sulle Dolomiti dove ha dedicato nuove vie su roccia alla moglie Maria e ai personaggi che lei crea per libri illustrati destinati ai bambini. (Video di Carlo Mion) Qui l'articolo sull'andamento del Carnevale di Venezia


Si era appena svolta la premiazione degli Amici del Carnevale, il gruppo vincitore di quest’edizione. E sul palco, davanti ai fotografi e al pubblico, Luigi Citton, il capocarro degli Amici del Carnevale, ha chiesto alla fidanzata, Barbara Carrer, di sposarlo. Una richiesta di matrimonio in piena regola, in ginocchio con tanto di anello «speciale», costruito in cartapesta come i carri allegorici e donato ai futuri sposi dagli altri componenti del gruppo di carristi. Luigi e Barbara, che quest’anno compiono 30 e 25 anni, sono fidanzati da quasi cinque.

Ma come è venuta l’idea di una dichiarazione così originale? «È nato tutto durante una delle tante serate trascorse all’interno dei capannoni per costruire il carro», spiega Luigi Citton, «avevo detto che, nel caso in cui avessimo portato a casa il primo posto assoluto nella gara dei carri, avrei chiesto alla mia fidanzata di sposarmi. E così è stato: gli Amici del Carnevale hanno vinto e ho mantenuto la promessa. È stato bellissimo, anche perché i ragazzi del gruppo ci hanno costruito l’anello».

Richiesta di matrimonio e vittoria nel Carnevale, che mancava dal 2009. Per Luigi Citton è stato un giorno da incorniciare: «Aver coronato questi due traguardi in una botta sola è stata adrenalina pura». La data del matrimonio non è stata fissata. Di sicuro non sarà quest’anno. Ma ora è ufficiale. E l’insolita dichiarazione ha conquistato tutto il paese, che ieri non parlava d’altro.

Riproduzione riservata
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro