Quotidiani locali

Vice primario si toglie la vita

Riccardo D’Eredità, 52 anni, era nato a Venezia e lavorava in Otorino a Vicenza

MESTRE. Nella sua brillante carriera di otorino aveva aiutato migliaia di persone, ma evidentemente nessuno è riuscito ad aiutare lui in un momento di sconforto per motivi personali. Il medico Riccardo D’Eredità, 52 anni, vice primario di Otorinolaringoiatria all’ospedale San Bortolo di Vicenza, si è impiccato ieri mattina nell’androne delle scale del palazzo dove abitava, in via Degli Agnusdei 33 a Padova.

L’ha trovato un residente verso le 8.20, mentre stava scendendo le scale per andare al lavoro. Sul posto è corsa un’ambulanza con i sanitari, ma non c’era più nulla da fare. Sono intervenuti i carabinieri che hanno accertato che l’uomo si è tolto la vita senza - pare - aver lasciato un biglietto con le motivazioni del suo gesto.

Sconvolti i colleghi che non sanno giustificare il gesto: non avevano percepito un suo malessere così profondo. Anzi, raccontano di un collega di buonumore nei giorni scorsi, che per di più aveva parlato di progetti futuri relativi al suo lavoro, da sviluppare nei prossimi mesi. Nato a Venezia, si era laureato a Padova con la lode nel 1991 a 26 anni, per poi specializzarsi in otorino e audiologia. Aveva ottenuto ulteriori specializzazioni negli Stati Uniti che ne avevamo perfezionato le capacità da tutti riconosciute. Dal 1998 era dirigente medico all’Unità operativa di Otorinolaringoiatria dell’ospedale civile berico occupandosi principalmente di chirurgia dell’orecchio, della sordità, di chirurgia Orl pediatrica e di estrazione di corpi estranei bronchiali pediatrici. Un paio d’anni fa era stato protagonista di una operazione all’avanguardia: aveva impiantato due orecchi bionici ad un paziente cinquantacinquenne rimasto sordo a seguito di una infezione a soli 3 anni. Dopo 52 anni tornò a sentire grazie a D’Eredità, una soddisfazione non da poco. Circa un anno fa l’otorino ha portato a termine un’altra

operazione straordinaria: ha fatto sentire per la prima volta un bimbo ucraino di 6 anni, nato sordo. Una gioia immensa per il piccolo, ma anche per il medico.

Molti gli attestati di cordoglio giunti ieri alla moglie. Il funerale del medico non è ancora stato fissato.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon