Quotidiani locali

chioggia 

Cartello allarma i padroni dei cani “Cibo avvelenato”

CHIOGGIA. Un teschio con le ossa incrociate in bella evidenza, quindi l’invito a fare attenzione. «Sono stati cosparsi cibi vari avvelenati per cani e sostanze urticanti in via Pigafetta ed in via...

CHIOGGIA. Un teschio con le ossa incrociate in bella evidenza, quindi l’invito a fare attenzione.

«Sono stati cosparsi cibi vari avvelenati per cani e sostanze urticanti in via Pigafetta ed in via Zeno. Segnalati già tre cani deceduti in due giorni. Siate prudenti, evitiamo queste vie per i nostri amici cani o teniamoli in braccio. Seguirà avviso a disinfestazione avvenuta». Un cartello inequivocabile ha messo in allarme ieri mattina tutti i proprietari di cani di via Pigafetta e via Zeno, nella zona meridionale di Sottomarina, nei pressi di viale Mediterraneo. Ma alla polizia locale, al Commissariato ed al servizio veterinario nessuno sapeva nulla. A rendere pubblica la scoperta Laura Doria, che da qualche tempo si sta battendo per far attrezzare un parco pubblico esclusivamente per gli animali domestici, cani in particolare. «Tutti gli organi di polizia che ho interpellato», spiega la Doria, «sono caduti dalle nuvole. Nessuno aveva mai fatto questo tipo di richiesta o segnalazione, né tantomeno risulta che vi siano stati decessi di cani a causa di presunti bocconi avvelenati. A questo punto non so cosa pensare, anche perché mi è stato riferito che, se non corrisponde al vero, si tratta di procurato

allarme e quindi punibile anche penalmente». Insomma un vero giallo che però si è smorzato subito in mattinata perché di fatto i cartelli, attaccati in più parti di via Pigafetta, improvvisamente sono stati rimossi, forse per l’intervento proprio delle forze dell’ordine. (d.z.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori