Quotidiani locali

caorle  

Ridotta la bolletta del gas di 12.000 euro a un anziano

CAORLE. La bolletta da 12 mila euro discordia, alla fine, verrà spalmata. Da una parte, il lavoro incessante da parte dell’ufficio legale dell’Adico. Dall’altra, la totale disponibilità da parte...

CAORLE. La bolletta da 12 mila euro discordia, alla fine, verrà spalmata. Da una parte, il lavoro incessante da parte dell’ufficio legale dell’Adico. Dall’altra, la totale disponibilità da parte della società Engi, ex Gdf Suez, che ha dimostrato fin da subito la propria totale disponibilità a risolvere il problema. Insomma, tutto bene quel che finisce bene, soprattutto per Antonio Amato, pensionato 94 enne residente al villaggio dell’Orologio, che qualche tempo fa ha ricevuto dal fornitore una bolletta del gas da circa 12 mila euro.

«Con i responsabili della Engi», spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico, «abbiamo instaurato subito un rapporto di completa collaborazione per il caso in questione. La fattura era naturalmente un conguaglio contenente ricalcoli per consumi passati. Ricostruendo la situazione è emerso che i coanteggi non erano errati. Abbiamo quindi proceduto in un’altra direzione quella di rendere meno pesante quella bolletta». E così è stato. Engi è venuta incontro al proprio cliente riducendo la fattura e rendendo meno pesante l’importo richiesto, che verrà quindi spalmato.

«Quando si riesce a instaurare un rapporto di mediazione

così proficuo non si può che essere soddisfatti. Ci auguriamo che, anche in vista della liberalizzazione del mercato prevista da luglio 2019, le aziende si dimostrino sempre così collaborative sia con i propri clienti che con i rappresentanti dei consumatori». (r.p.)



TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori