Quotidiani locali

chioggia 

Ladri vandali gettano i distributori nel canale

Nuovo raid notturno al bar “Bahia del Sole 2”. Il proprietario: «Vi veniamo a prendere»

CHIOGGIA. Vandali sempre più scatenati in zona Lusenzo. La scorsa notte è toccato al bar “Bahia del Sole 2”, a fianco del palazzetto dello sport, a Borgo San Giovanni, subire l’incursione di alcuni giovani teppisti che hanno scassinato la serratura e sono entrati nel locale facendo razzia di generi alimentari e alcolici, oltre che di un fondo cassa con dentro un po’ di denaro. I ladri, in quattro, sono giunti in sella a due scooter ed approfittando dell’ora notturna (erano le tre del mattino) per entrare all’interno del locale e si sono pure accaniti su alcuni distributori automatici di palline per bambini.

Non contenti del bottino hanno buttato in laguna i distributori. Ad accorgersi dei contenitori in acqua è stato un operatore di Veritas che stava ripulendo la riva e che ha subito allertato i carabinieri ed i vigili del fuoco che hanno quindi recuperato i distributori automatici.

Nel frattempo i carabinieri hanno informato i titolari del locale e visionato le immagini delle videocamere che hanno ripreso gli autori del furto, anche se ancora i 4 ladri, che i carabinieri confermano poter essere dei ragazzi, non sono stati identificati.

Esasperato il proprietario del bar ha rilasciato un eloquente messaggio alle telecamere di Chioggia Azzurra: «Dopo che abbiamo recuperato un posto che era nel degrado ci siamo ritrovati di primo mattino con questo disastro chiamati dai carabinieri. Però mi sento anche di dire a questi ragazzotti che dopo tutti questi danni che sono stati arrecati sia

alle strutture pubbliche ed ai locali privati come il mio, la gente si è stancato e non ne può davvero più. Dalle immagini delle telecamere si riconoscono i volti degli autori e allora vi dico state attenti perché vi verremo a prendere tutti quanti».

Daniele Zennaro

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori