Quotidiani locali

fossalta 

Paese senza medico il Comune intanto offre l’ambulatorio

FOSSALTA. Dall’estate 2017 manca il medico di base. È emergenza a Fossalta di Portogruaro, dove si cerca un dottore cui affidare la gestione del servizio. Il Comune mette a disposizione una...

FOSSALTA. Dall’estate 2017 manca il medico di base. È emergenza a Fossalta di Portogruaro, dove si cerca un dottore cui affidare la gestione del servizio. Il Comune mette a disposizione una struttura di sua proprietà. Il professionista che c’era prima si è infatti trasferito a Concordia Sagittaria, dove fa il pediatra. Di fronte a questa situazione, l’Usl 4 Veneto Orientale, venendo incontro alle esigenze della popolazione, ha assunto alcune iniziative che il Comune di Fossalta condivide. «Innanzitutto», dice il sindaco Natale Sidran, «è stato richiesto ai medici dei Comuni di Cinto, Gruaro, Pramaggiore, San Michele e Teglio la disponibilità ad aprire un ambulatorio secondario nel territorio di Fossalta di Portogruaro, per offrire alla popolazione una risposta adeguata ai bisogni».

Entro venerdì 9 febbraio, meno di una settimana quindi, i medici interessati potranno aderire alla proposta dell’Usl. In secondo luogo è stato chiesto a un medico, che aveva già lavorato a Fossalta anni fa, la sua presenza per almeno tre giorni alla settimana, fino all’avvio dell’attività del medico di base che risulterà assegnatario della zona fossaltese oggi carente.

«È stato avviato», continua il primo cittadino, «l’iter per conferire un incarico provvisorio di medicina generale, in attesa del completamento delle procedure regionali di attribuzione della relativa zona carente, che è la nostra. Mettiamo a disposizione, per la sede, una nostra struttura».

Analogo problema era sorto nella località di Giussago, frazione di Portogruaro, dove il ruolo di medico di base è stato poi affidato a Michele Lipani.

A Fossalta però la situazione sembra più seria. «L’amministrazione comunale», conclude Sidran, «continuerà

ad essere al fianco dei cittadini, affinché l’insufficiente programmazione universitaria su figure importanti come quella del medico di medicina generale non vada a danneggiare il sistema sanitario di base; e non leda quindi il diritto fondamentale alla salute». (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon