Quotidiani locali

Maestra morta, indagato l’86enne alla guida

Cordoglio alla elementare Fusinato della Favorita per la scomparsa dell’insegnante Anna Michilin

MESTRE. La sostituto procuratore della Repubblica di Treviso Mara De Donà ha iscritto nel registro degli indagati, con l’ipotesi d’accusa di omicidio stradale, l’anziano di 86 anni, residente a Preganziol, che nella mattinata di venerdì ha investito e ucciso la maestra Anna Michilin, 62 anni, lungo il Terraglio a Preganziol, all’altezza dell’incrocio con la strada che porta alla chiesa. L’insegnante, di origine mestrina, pure lei residente a Preganziol, stava attraversando la strada per raggiungere la fermata dell’autobus che l’avrebbe condotta alla periferia di Mestre, dove insegnava alle scuole elementari Fusinato, quando, forse a causa della scarsa visibilità dovuta all’ora mattutina e alla pioggia, l’anziano non l’ha vista e l’ha investita. La donna è stata imbarcata sul cofano e poi trascinata per alcuni metri. In quel momento della mattinata di venerdì, a Preganziol pioveva. Pare che la donna non avesse attraversato sulle strisce.

Quando i soccorritori del Suem 118 sono arrivati sul posto, le condizioni della maestra erano disperate. Mezz’ora più tardi, poco dopo essere stata ricoverata al pronto soccorso del Ca’ Foncello, la maestra Michilin è morta. Un decesso che ha provocato il cordoglio di concittadini e soprattutto colleghi e alunni delle scuole della Favorita a Mestre. I funerali non sono stati ancora fissati. Probabilmente nella giornata di domani sarà resa nota la data, dopo che la sostituto

procuratore firmerà il nulla osta, riconsegnando la salma ai familiari.

La maestra Michilin lascia il marito Pietro Caburlotto, mestrino, dipendente di Trenitalia in pensione, e i figli Chiara, medico condotto a Marcon, e Matteo, dipendente di un locale del centro di Treviso.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon