Quotidiani locali

Daspo da due a tre anni per tre tifosi del Venezia

Provvedimento firmato dal questore relativo alla partita contro il Cesena Misure ancora più pesanti (da 3 a 8 anni) per 17 ultras della Fermana 

Tre tifosi del Venezia con il Daspo per il loro comportamento prima della partita tra Venezia e Cesena. Assieme ad altri tifosi sono andati sotto la curva dei tifosi ospiti cercando di aggredire gli avversari. Oltre a questi tre il questore Vito Danilo Gagliardi ne ha firmati altri diciassette Daspo per altrettanti ultras della Fermana per il dopo partita tra il Mestre e la Fermana giocata a Portogruaro.

Dopo meno di una settimana dalle partite di Portogruaro fra il Mestre e la Fermana e quella al Penzo tra il Venezia ed il Cesena, il Questore Vito Danilo Gagliardi ha firmato 20 Daspo. I provvedimenti nelle prossime ore saranno notificati ai destinatari. Oltre ai 17 tifosi della Fermana, identificati subito dopo la partita di sabato scorso, il questore ha sanzionato anche tre tifosi del Venezia che durante l’incontro con il Cesena avevano tenuto comportamenti contrari alla norma sulle manifestazioni sportive. In particolare, prima dell’inizio dell’incontro, un gruppo di tifosi veneziani aveva cercato di raggiungere il settore ospiti – curva nord, con il chiaro intento di aggredire i tifosi avversari, nonostante le forze dell’ordine fossero già schierate per impedire i contatti tra i due gruppi.

Pesanti le misure: dai 3 ai 5 anni per i non recidivi e dai 5 agli 8 anni per coloro che erano già stati gravati dal divieto. Questi sono sette ultras della Fermana già in passato, colpiti da Daspo. Continuano gli accertamenti degli investigatori della Digos e della Polizia Scientifica per la identificazione degli altri ultras del Venezia e di quelli del Mestre che, travisati, hanno cercato lo scontro con la tifoseria ospite durante la partita.

Sabato a Portogruaro polizia e carabinieri avevano denunciato diciassette ultras per porto d’armi o oggetti atti ad offendere in occasione di manifestazione sportiva. Inoltre vennero sequestrati 5 bastoni, 3 mazze da baseball, un grosso sasso, un coltello svizzero ed una cintura con grossa fibbia in metallo. Tra i diciassette denunciati anche due pregiudicati per reati contro la persona, una donna di 44 anni e una ragazza poco più che maggiorenne.

Durante l’incontro, i tifosi della Fermana hanno spaccato uno dei bagni dello stadio perché la polizia aveva loro sequestrato uno striscione con il quale chiedevano la solidarietà per alcuni loro amici rimasti a casa, guarda caso per altri Daspo. Alla conclusione della partita che

ha visto la vittoria della Fermana, si sono registrate tensioni tra le tifoserie. Alcuni tifosi del Mestre, infatti, hanno cercato lo scontro, tentando di raggiungere il settore ospiti e lanciando invettive contro gli ultras della squadra avversaria.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon