Quotidiani locali

Caorle si rifà il look Patto per la spiaggia e lavori in centro

Nuovo porfido in Rio Terrà, lecci al posto dei pini in via Gozzi Firmato un programma per le opere in difesa del litorale

CAORLE. Al via la grande stagione dei lavori pubblici nel comprensorio di Caorle per centinaia di migliaia di euro. Spazio anche al nuovo progetto di viale Santa Margherita e agli incontri che precedono le opere di difesa della costa.

Patto per la spiaggia. Regione, Comune, e Consorzio hanno sottoscritto un progetto per regolare le modalità di attuazione delle attività orientate alla riqualificazione delle opere di difesa del litorale dalla foce del fiume Livenza a quella del Nicesolo nel prossimo triennio. Il progetto prevede da un lato la riqualificazione delle difese a mare e dall’altro una campagna di scavo e ripascimento che permetterà sia di equilibrare le condizioni di sicurezza idraulica sia di migliorare la qualità degli arenili e della balneazione. Soddisfatto il sindaco Luciano Striuli: «L’accordo che abbiamo sottoscritto dimostra l’impegno di tutti. Migliorare la qualità dell’acqua e degli arenili significa, infatti, investire per garantire al turista un’esperienza positiva».

Cambia viale Santa Margherita. Domani poco dopo le 21, al termine del momento informativo dedicato al nuovo servizio di raccolta differenziata, nella canonica della parrocchia di Santa Margherita sarà presentato il progetto vincitore del concorso di idee per la riqualificazione urbana e architettonica del viale.

Nuova rotatoria contestata. A breve verranno avviati i lavori per la realizzazione della rotatoria di Sansonessa per un costo di 100 mila euro. Il gruppo di minoranza Liberi e Trasparenti però contesta il progetto. «Anziché realizzare una rotatoria sarebbe stato sufficiente installare degli autovelox», riferiscono, «la rotatoria non è prioritaria come, ad esempio, il ripristino del medico al Punto di primo intervento; la sistemazione della strada San Giorgio chiusa al traffico; la pulizia degli spazi verdi e l’emergenza abitativa».

Nuovo porfido in centro. Terminate le feste di Carnevale, e quindi dopo il 18 febbraio, verranno avviati i lavori di sistemazione della pavimentazione in porfido che interesseranno piazza Papa Giovanni XXIII, largo Francesconi ed il marciapiede situato all’incrocio tra viale Luigi Dal Moro, via della Serenissima e via Roma. Verrà messo in sicurezza definitivamente anche l’incrocio tra viale Pompei e Salita dei Fiori e sarà ultimata la piccola rotonda adiacente al cimitero napoleonico.

Via i pini da via Gozzi. Quello che inizierà a breve è forse l'intervento più contestato. Sorgeranno 12 lecci al posto dei pini marittimi. Previsti anche il rifacimento completo del marciapiede, l’installazione di 5 nuovi pali di illuminazione pe l’asfaltatura del piano stradale.

Via Traghete rinnovata. Nuova veste infine per il tratto finale di Strada Traghete:

dopo la realizzazione della pista ciclabile, infatti, sono iniziati ora i lavori di asfaltatura ed adeguamento della sede stradale, che permetteranno di raggiungere la zona artigianale in tutta sicurezza. Nuovo sarà anche l’impianto di illuminazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori