Quotidiani locali

La malattia spegne a soli 41 anni il sorriso di Marco

Lutto a Noale per la prematura morte di Marco Trabucco. Dipendente comunale, aveva lottato senza perdere l’allegria

NOALE. Muore a 41 anni stroncato dalla malattia. Se n’è andato così Marco Trabucco, di Noale. Per dieci anni dipendente del Comune noalese, ora viveva a Portogruaro. Domenica ha lasciato i suoi cari: la sorella Chiara, la mamma Mariagrazia, il papà Lucio, la moglie Sonia con cui era sposato dal 2008, gli zii, i nipoti, gli amici, i colleghi e i parenti. Il 18 marzo avrebbe compiuto 42 anni. Lui, dal volto così dolce, sempre con il sorriso e sempre disponibile, come lo ricorda la sorella Chiara, ha lavorato per dieci anni in Comune a Noale nel settore Lavori pubblici. Poi si era sposato ed era passato al Comune di Portogruaro nel settore dell’Edilizia privata.

«Era buono», dice la sorella, «e disponibile con tutti, sempre con il sorriso». E infatti in tanti lo ricordano proprio per il suo sorriso che gli illuminava il volto e che non lo ha mai abbandonato. «Ciao amico di mille risate assieme», scrive un amico su Facebook ricordandolo. Come lo ricordano i vecchi compagni di scuola. Quelli con cui condividi gli anni della spensieratezza. «Non sapevamo nulla – racconta un amico – siamo rimasti senza parole, sbalorditi». «Ormai i tempi di scuola sono passati da un bel po’– spiega un ex compagno di classe di Marco, «ma ho sempre conservato con il sorriso il ricordo delle vicende passate assieme. Oggi ricevo la triste notizia, per me resterà sempre il Marco dei bei tempi».

Marco si era diplomato come geometra all’istituto tecnico di Mirano, all’8 Marzo, poi aveva cominciato a lavorare in Comune. Amava quello che faceva ed era appassionato di basket, una volta giocava, come ricorda la sorella con la sua solita passione e allegria. Ieri la notizia della sua morte ha lasciato tutti senza parole. «Ciao Marco – scrive un’amica su Facebook – proteggi la tua famiglia da lassù». Il funerale di Marco è stato fissato per mercoledì 31 alle 15, nella chiesa arcipretale di Noale. La salma partirà dall’ospedale civile noalese. Marco poi sarà seppellito nel cimitero

di Noale. Questa sera nella chiesetta dell’Assunta di Noale invece alle 20, si terrà il santo rosario. “Ora io volo leggero, non sento dolore, il mio battito accompagna i vostri pensieri”, lo ricordano i familiari nell’epigrafe. La famiglia ringrazia chi prenderà parte alla cerimonia funebre.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon