Quotidiani locali

santa maria di sala. interrogazione di bruno pigozzo (pd) 

«Vertenza Safilo, la Regione apra un tavolo di crisi»

SANTA MARIA DI SALA. Sulla crisi della Safilo a Santa Maria di Sala e negli altri due siti del gruppo in cui sono stati annunciati esuberi per quasi 350 persone interviene il consigliere regionale...

SANTA MARIA DI SALA. Sulla crisi della Safilo a Santa Maria di Sala e negli altri due siti del gruppo in cui sono stati annunciati esuberi per quasi 350 persone interviene il consigliere regionale Bruno Pigozzo, che chiede alla Regione di farsi avanti per affrontare il problema.

Un’interrogazione sottoscritta dall’intero gruppo Pd e da Cristina Guarda della Lista Amp. «La crisi della Safilo», dice Pigozzo, «rischia di avere effetti devastanti per i lavoratori, con più di 300 esuberi tra Padova, Longarone e Santa Maria di Sala. Dopo i roboanti annunci della proprietà, i dipendenti hanno invece dovuto fare i conti con la realtà. La Regione si faccia immediatamente carico di questo problema e istituisca un tavolo di crisi. Safilo rappresenta un’eccellenza. Lo scorso aprile l’azienda aveva dichiarato di voler produrre entro il 2020 il 70% dei propri articoli in Italia, mentre in autunno ha annunciato la firma di accordi per allargarsi nei mercati del Sud America, dell’Asia centrale e dell’Estremo Oriente».

Safilo ha dichiarato centinaia di esuberi nelle sedi italiane: 38 a Padova, 206 addetti alla produzione a Longarone – dove nell’aprile 2017 non era stato rinnovato il contratto a 67 lavoratori interinali, e altri 100 a Santa Maria di Sala, che già aveva perso 61 addetti a tempo determinato nel periodo prenatalizio, a cui non è stato rinnovato il contratto.

E

non va meglio in Friuli, nello stabilimento di Martignacco e soprattutto a Ormož, in Slovenia, dove 228 degli 846 dipendenti hanno ricevuto l’avviso di licenziamento». Pigozzo e il Pd chiedono quindi l’intervento diretto della Regione per evitare i licenziamenti.(a.ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon