Quotidiani locali

Stop al “Terraglio Est” «Va liberalizzata l’A27»

Mogliano. La sindaca Carola Arena boccia l’ipotesi di bretella: decida la Regione Sponda al sindaco uscente di Treviso, Manildo, e schiaffo a Preganziol e Casier

MOGLIANO. Sponda al sindaco uscente di Treviso, Giovanni Manildo, e schiaffo ai due colleghi di casacca di Preganziol e Casier. Per il sindaco Carola Arena il completamento del Terraglio Est non è necessario: «Basta consumo di suolo», dichiara Arena, «meglio liberalizzare l’A27». Dal consiglio comunale di giovedì sera emerge una profonda spaccatura in seno al Pd trevigiano. Da una parte l’asse di ferro e la collaborazione tra Casier e Preganziol, con i sindaci Miriam Giuriati e Paolo Galeano che chiedono a gran voce, da mesi, il completamento dell’opera complementare al Passante inaugurata a metà lo scorso ottobre. Dall’altra il sindaco trevigiano Giovanni Manildo, che proprio alcuni mesi fa ha iniziato sul tema un silenzio tattico, lanciando come ipotesi alternativa la liberalizzazione dell’A27 e che incassa ora l’appoggio del primo cittadino moglianese. In mezzo si insinua la Lega Nord, che in diversi consigli comunali ha presentato una serie di mozioni fotocopia nelle quali si chiede ai rispettivi sindaci di fare pressing sull’amministrazione trevigiana per una definitiva ipotesi di tracciato.

Il primo a discutere questa mozione (presentata non dal Carroccio ma dalla Lista Azzolini che ormai è sempre più in fase di convergenza con la Lega Nord) è stato il consiglio comunale di Mogliano. «Cosa c’entra Mogliano con il Terraglio Est?», è la prima risposta che Carola Arena ha voluto dare alle richieste della Lega Nord, «la nostra amministrazione non è minimamente coinvolta da questa infrastruttura. Nel nostro Comune c’è stata l’apertura della tangenziale nord che prende il traffico che viene da nord e lo sposta verso le direttrici est-ovest». Poi l’interrogativo che rimanda la patata bollente sul campo avversario: «Trattandosi di un’opera sovracomunale», prosegue Arena, «chiediamoci piuttosto se la Regione abbia a bilancio risorse per il completamento del Terraglio Est. Il soggetto a cui rivolgersi non è certo il sindaco Manildo ma è il presidente della Regione Veneto».

Dopo questa presa di posizione il dibattito prosegue e sull’onda delle dichiarazioni di Stefano Canella che definisce il Terraglio Est “pura demenza”,

Arena si espone: «Il nostro territorio è fin troppo attraversato da strade, visto l’orientamento di andare verso il consumo zero di suolo bisogna sfruttare meglio le infrastrutture esistenti, la soluzione è la liberalizzare l’A27 fino a Treviso Nord».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro