Quotidiani locali

SANTA MARIA DI SALA 

Rotonda Speedline, l’opera è ormai pronta

Previsti due canali di scolo delle acque piovane. «La zona industriale non si allagherà più»

SANTA MARIA DI SALA. Procedono i lavori per realizzare la rotonda della Speedline che dovrebbe aprire in questi giorni.

Il sindaco Nicola Fragomeni parlava di fine mese, ma pare che i tempi si accelerino. L’intera opera, che prevede due canali di scolo delle acque piovane, la rotonda e anche la pista ciclabile, ammonta complessivamente a oltre un milione di euro ed è frutto di un accordo tra il Comune e la Speedline, l’azienda leader nei cerchi in lega.

L’amministrazione comunale interviene con un contributo di 200 mila euro, il resto lo mette il privato.

La tanto agognata pista ciclabile partirà da Tabina e arriverà fino al cimitero in centro a Caselle.

L’ok di Veneto Strade era arrivato a luglio scorso e subito erano partite le attività. La via Salgari era stata chiusa per tre giorni e questo aveva permesso agli operai di fare i lavori propedeutici alla realizzazione della rotonda.

Si era costruito un canale di scolo delle acque piovane, sotto l’asfalto della regionale, che è andato poi a congiungersi con l’altro canale realizzato nei mesi successivi. Due canali che, come ha assicurato il sindaco Nicola Fragomeni, vanno a scongiurare il pericolo degli allagamenti frequenti in zona. Ora una parte dell’acqua piovana convoglierà sul canale Lusore e l’altra parte andrà a finire in via Cavin Caselle.

«Con questi lavori», ha spiegato il primo cittadino, «la zona industriale di Santa Maria di Sala non si allagherà più. In questo modo si aiuterà anche la zona industriale di Villanova (comune padovano, ndr), «inoltre la rotonda permetterà di mettere in sicurezza tutta l’area». Un punto quello dell’intersezione tra via Salgari e la regionale, nevralgico, da sempre

scena di incidenti, dove i cittadini da tempo piangono una pista ciclabile.

Nel 2014 un tir era piombato proprio nella casa posta all’incrocio, finendo letteralmente nella cucina dei proprietari. Si speri che con quest’opera questi eventi non si ripetano. (s.bet.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori