Quotidiani locali

Elevate 18 mila multe maxi stangata dei vigili

Il bilancio di attività della Polizia locale dell’Unione dei Comuni della Riviera Registrati 65 incidenti stradali, molti verbali per guida in stato di ebbrezza

DOLO. Oltre 18 mila verbali “staccati”, duemilacento ore di controllo del territorio e sessantacinque incidenti rilevati. Questi alcuni dei dati dell’attività svolta nel 2017 dalla polizia locale dell’Unione dei Comuni “Città della Riviera del Brenta” che è attiva nei territori comunali di Dolo, Fiesso, Fossò e Campagna Lupia. La polizia locale lo scorso anno ha rilevato 65 incidenti stradali con un totale di 53 feriti. Importante è stata l’attività di controllo del territorio che ha visto gli agenti attivi per 1. 439 ore di controllo con le pattuglie radiomobile e 747 ore di servizio a piedi nei centri dei quattro comuni dell’Unione. La polizia locale svolge attività di controllo e viabilità stradale anche nei plessi scolastici e nel 2017 ha svolto 1.025 ore di servizio nelle zone delle scuole. Nei quattro Comuni dell’Unione sono organizzate durante l’anno numerose manifestazioni con gli agenti della polizia locale che hanno operato per 1. 256 ore di servizio. Si passa poi all’attività di controllo che ha visto 43 accertamenti in materia ambientale ed edilizia e 1.859 verifiche anagrafiche relative ai movimenti migratori. Nel corso del 2017 gli agenti della Polizia Locale hanno emesso 18. 663 verbali tra cui tre guide in stato di ebbrezza, una guida in stato di alterazione psicofisica provocata dal consumo di stupefacenti, sedici veicoli che circolavano senza la copertina assicurativa e ben sessantasei con omessa revisione del mezzo. Sempre in tema di controlli stradali ci sono stati 1. 242 verbali per passaggio con il semaforo rosso, sia attraverso il controllo con i sistemi elettronici Vistared che da parte delle pattuglie, e 12.743 multe per eccesso di velocità anche in questo caso realizzate con gli autovelox fissi presenti nel territorio che nelle attività di controllo. Attualmente la polizia locale, comandata da Alberto Baratto, conta in totale diciassette agenti in servizio cioè meno della metà di quelli previsti dalla normativa regionale per un territorio che conta 38 mila abitanti. «Ricordo», dice Alberto Polo presidente dell’Unione dei Comuni “Città della Riviera del Brenta, «che complessivamente i 17 agenti del comando di polizia locale dell’Unione dei quattro Comuni devono far fronte alle necessità di 38 mila abitanti
e controllare quotidianamente un territorio di 128 chilometri quadrati. In una evidente sotto dimensione degli agenti disponibili, i crudi numeri rivelano il positivo e rilevante lavoro comunque svolto da tutto il personale a cui va un sincero plauso».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon