Quotidiani locali

camponogara 

Centrodestra contro Menin

Compagno: «Quattro anni di errori, una serie di sbagli prevedibili»

CAMPONOGARA. «Non si è tenuto conto in questi 4 anni di attività delle nostre proposte amministrative, il consiglio comunale e la maggioranza di centrosinistra hanno tirato dritto e il sindaco Giampietro Menin ha inanellato una serie di figuracce».

A fare questa pesante critica politica è il consigliere comunale di centrodestra Emanuele Compagno. «In questi quattro anni di attività in consiglio comunale i consiglieri del gruppo di cui sono stato candidato sindaco “Emanuele Compagno – Amministriamo Insieme”– spiega– si sono distinti per competenza, ma soprattutto per capacità di prevedere in anticipo gli esiti di molte scelte politiche. Penso al caso di villa Manfredini, avevamo previsto che lì non si sarebbe potuto costruire e votammo contro la delibera. Per questo siamo stati bistrattati e accusati di incompetenza. La storia ha dato ragione a noi e ha sonoramente sconfitto chi ci criticava, la Sovrintendenza è intervenuta. Anche sul parco di villa Parolini, fui io a presentare al consiglio comunale uno studio giurisprudenziale in cui emergeva con evidenza l’illegittimità della delibera e tutti noi ci opponemmo. Fummo ancora una volta accusati di incompetenza. La storia ha dato ragione a noi e alla nostra capacità politica, il Tar ha annullato la delibera. Penso al caso dell’asilo nido dopo la chiusura
improvvisa. Avevamo giudicato non corretto sostenere che in poche settimane tutto sarebbe stato come prima, alla gente deve essere detta la verità. Abbiamo avuto ragione noi, chi ci criticava è stato platealmente smentito, ci è voluto quasi un anno per riaprirlo». (a. ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori