Quotidiani locali

santa maria di sala 

Stranieri, sono meno e in maggioranza donne

Studio di “Possibile Salese”: «Solo il 6,8 del totale. I numeri smontano gli slogan elettorali»

SANTA MARIA DI SALA. Gli stranieri residenti nel comune? Meno del 7% del totale e in diminuzione, tendenza che rispecchia quanto accade nell’intero Veneto. Lo scopre lo studio del gruppo Possibile Salese, curatori dell’ultimo report: «Solo numeri, uno dietro l’altro per mettere in luce quanto sia distorta la narrazione sugli stranieri fatta negli ultimi anni».

I dati, che concordano con quelli elaborati in una recente ricerca della Fondazione Moressa, elencano per il Comune di Santa Maria di Sala 1.202 stranieri residenti su 17. 680 abitanti: il 6,8% del totale, al quattordicesimo posto nella Città Metropolitana, superata anche da Spinea, Mirano, Scorzè e Martellago. La percentuale in ribasso, però, secondo la ricerca di Possibile Salese non si limita alla città, ma investe l’intera provincia di Venezia (1, 3% gli stranieri in meno rispetto al 2016, quinta provincia veneta, davanti solo a Rovigo e Belluno), con dati che, secondo le elaborazioni della Fondazione Moressa, per tutto il Veneto portano a oltre 12 mila stranieri in meno, con una diminuzione pari al 2, 7%.

A determinare queste variazioni, che sembrano confutare quanto ipotizzato negli ultimi mesi e potrebbero portare, se confermate in futuro, a una vera e propria inversione di tendenza, avrebbero contribuito la drastica riduzione degli sbarchi, l’aumento di coloro che hanno nel frattempo ottenuto la cittadinanza e la decisione presa da molti di lasciare l’Italia verso altri paesi europei alla ricerca di lavoro o per rimpatriare. Gli stranieri attualmente residenti a santa Maria di Sala, secondo la ricerca, sono in maggioranza donne (53%) e comprendono 237 minori di 14 anni. Inoltre per la maggior parte provengono
dall’Europa e sono di fede cristiana. «Chi parla di invasione», spiegano da Possibile Salese a commento dei dati, «Non mostra i numeri, perché smonterebbero la sua tesi. Le ruspe avanzano inesorabili? Poi arrivano i dati, e le ruspe ci cozzano contro».

Massimo Tonizzo

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori