Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Vigili del fuoco, quasi mille interventi

Il bilancio 2017 dell’attività del distaccamento sandonatese: 29 unità per 95 mila abitanti

SAN DONÀ. Bilancio di fine anno per il distaccamento dei vigili del fuoco sandonatesi che hanno competenza su un territorio di quasi 95.000 persone, distribuite su un territorio di poco inferiore ai 334 Km quadrati. Un organico di 29 unità distribuite su quattro turni con dotazione di due camion, un mezzo leggero fuoristrada e un gommone. Hanno effettuato complessivamente 996 interventi, con un aumento di oltre il 12% rispetto allo scorso anno, la maggior parte dei quali, 461, proprio nel comune di San Donà seguita dai 106 a Musile 85 a Eraclea, 61 a Noventa.

La squadra è stata impegnata in 113 interventi al di fuori del territorio di competenza, di questi, in dieci occasioni, nel territorio di Treviso. La tipologia di intervento più diffusa sono gli incendi: 239 nel corso dell’anno, 35 in più rispetto al 2016. L’episodio che ha destato più impressione nell’opinione pubblica, anche per i timori di inquinamento ambientale, è stato l’incendio dello scorso agosto in via Tabina a San Donà, che ha visto impegnate, per più giorni, anche squadre provenienti dalla Centrale di Mestre, dal distaccamento volontari di Caorle e dal distaccamento di Motta per un totale di circa 45 uomini. Intervento che ha successivamente impegnato unità specialistiche dei pompieri nelle attività di indagine, in collaborazione con i carabinieri.

In lieve calo sono stati invece gli incidenti stradali, meno di 200. In 80 incidenti l’intervento è stato necessario per liberare le persone rimaste imprigionate all’interno dei veicoli. Considerevole il numero delle apertura porta: circa 230, sia di abitazioni, ma anche di auto, spesso con bambini o animali a bordo, anche se il trend è destinato a diminuire, almeno per le aperture porta abitazione, considerato che questo tipo di intervento sarà determinato solo da reali stati di necessità, come già avviene da qualche mese, e non da semplice dimenticanza delle chiavi di casa.

Per il maltempo ci sono stati invece 131 interventi, perlopiù per danni provocati dal vento (alberi, tende, segnaletica pubblicitaria e stradale), molto meno per allagamenti, 22 in totale. E 34 sono stati gli interventi per salvare gli animali, non solo gatti, ma anche cani e volatili.

Insomma un lavoro fondamentale per la sicurezza dei cittadini e del territorio quello svolto dai vigili del fuoco sandonatesi. (g.ca.)