Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Si è spenta a 107 anni la maestra di Torre

Maria Pegoraro ha insegnato a tante generazioni in riva alla Livenza. Impegnata nel sociale e in parrocchia, amava il teatro. Il 2 gennaio i funerali

TORRE DI MOSTO. Con i suoi 107 anni compiuti lo scorso agosto, era una delle donne più longeve, se non la più anziana, di tutto il Veneto Orientale. Si è spenta Maria Pegoraro, la maestra di Torre di Mosto. Una figura amatissima in riva alla Livenza, un’autentica istituzione. Come ha ben testimoniato la bella cerimonia, piena di ricordi e orgoglio torresano, che il Comune e il circolo culturale Cetoli le hanno organizzato in occasione del suo ultimo compleanno. D’altra parte, con i suoi inse ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TORRE DI MOSTO. Con i suoi 107 anni compiuti lo scorso agosto, era una delle donne più longeve, se non la più anziana, di tutto il Veneto Orientale. Si è spenta Maria Pegoraro, la maestra di Torre di Mosto. Una figura amatissima in riva alla Livenza, un’autentica istituzione. Come ha ben testimoniato la bella cerimonia, piena di ricordi e orgoglio torresano, che il Comune e il circolo culturale Cetoli le hanno organizzato in occasione del suo ultimo compleanno. D’altra parte, con i suoi insegnamenti, Maria Pegoraro ha contribuito alla crescita di diverse generazioni di torresani.

Nata il 26 agosto 1910, figlia di un calzolaio, Maria Pegoraro ha insegnato nella scuola elementare del paese fino a oltre i 70 anni. Ma nella sua vita è stata anche molto impegnata nel sociale e nella parrocchia e ha dato un contributo significativo alla vita culturale e politica della comunità. È stata una delle fondatrici della Democrazia Cristiana a Torre di Mosto, di cui è stata responsabile per le donne e consigliera comunale.

È stata una delle promotrici del teatro in paese. Ha contribuito a creare il teatro dell’asilo parrocchiale ed è stata organizzatrice e regista di varie operette che in esso sono state messe in scena. Per le rappresentazioni curava personalmente la scelta degli abiti di scena, che si faceva arrivare a proprie spese dalle sartorie di Milano.

Animatrice delle attività sociali della parrocchia, è stata anche cassiera del cinema parrocchiale, catechista, volontaria dell’Avis e donatrice di sangue. Di fatto protagonista in prima linea in tutti gli avvenimenti della comunità, in paese era stata affettuosamente definita la “bersagliera” per il suo temperamento forte. I suoi alunni la ricordano ancora oggi con enorme affetto, tanto che nella festa dello scorso agosto alcuni di loro hanno voluto tributarle un omaggio raccontando le testimonianze di quegli anni di scuola. Maria Pegoraro lascia le adorate nipoti e la signora Irena, che in questi anni le sono state vicine. I funerali si svolgeranno martedì, 2 gennaio, alle 10.30, nella chiesa di Torre di Mosto, dove lunedì alle 18 sarà recitato il Rosario.