Quotidiani locali

jesolo 

«Multe per motivi di sicurezza»

L’assessore Perazzolo respinge le accuse sulla linea dura dei vigili

JESOLO. Multe attorno al villaggio di Natale, una decisione dovuta al piano di sicurezza voluto da Questura e Prefettura. È la risposta dell’assessore al Commercio Alessandro Perazzolo dopo le polemiche sollevate per i divieti di sosta e le lamentele dovute alle sanzioni elevate dalla polizia locale.

«Sono rimasto colpito dalle polemiche rivolte all’amministrazione per le decisioni assunte in occasione delle manifestazioni dello “Jesolo Christmas Village”», dice, «tra l’altro mischiate a questioni sull’imposta di soggiorno che nulla c’entrano con questo. Il divieto di parcheggio nelle strade attorno alla zona dell’evento è stato posto dopo numerose consultazioni con Questura e Prefettura e rientra nel piano di sicurezza e antiterrorismo adottato dal Comune al fine di garantire la tranquillità di cittadini e ospiti. Se una misura di questo tipo non fosse stata introdotta e fosse successo ciò che nemmeno voglio immaginare ci saremmo trovati a dover spiegare il perché».

«Garantire la sicurezza è una priorità fondamentale, visti anche gli episodi di cronaca recente e di fronte a una violazione non si può far finta di niente o chiudere un occhio, considerando che le aree parcheggio alle spalle di piazza Marconi e fino a piazza Nember erano
già presenti e predisposte».

«Le misure introdotte», conclude, «sono state spiegate dal comandante della Polizia locale, durante la presentazione di Jesolo Christmas Village proprio in piazza Mazzini, alla presenza delle associazioni di categoria interessate». (g. ca.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik