Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Un milione di euro per l’elementare presto i lavori

CAMPAGNA LUPIA. «Il 2018 sarà l’anno dell’ampliamento della scuola elementare di Lughetto Fratelli Bandiera». Ad annunciarlo sono il sindaco Alberto Natin e l’ex sindaco, ora consigliere di...

CAMPAGNA LUPIA. «Il 2018 sarà l’anno dell’ampliamento della scuola elementare di Lughetto Fratelli Bandiera». Ad annunciarlo sono il sindaco Alberto Natin e l’ex sindaco, ora consigliere di maggioranza, Fabio Livieri. Sarà investito oltre un milione di euro.

I lavori cominceranno con la primavera del 2018 e a lavori ultimati il primo piano ospiterà cinque aule per l’insegnamento, un’aula informatica, nuovi servizi igienici. Al piano terra un refettorio, stanza per preparazione pasti, aule in ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPAGNA LUPIA. «Il 2018 sarà l’anno dell’ampliamento della scuola elementare di Lughetto Fratelli Bandiera». Ad annunciarlo sono il sindaco Alberto Natin e l’ex sindaco, ora consigliere di maggioranza, Fabio Livieri. Sarà investito oltre un milione di euro.

I lavori cominceranno con la primavera del 2018 e a lavori ultimati il primo piano ospiterà cinque aule per l’insegnamento, un’aula informatica, nuovi servizi igienici. Al piano terra un refettorio, stanza per preparazione pasti, aule insegnanti, spogliatoi e una grande aula per le attività collettive polifunzionale, una sala riunioni che potrà essere messa a disposizione del paese di Lughetto.

«La scuola di Lughetto», spiegano gli amministratori comunali, «aveva bisogno da anni di un importante intervento edilizio, per l’eliminazione della struttura prefabbricata ora mensa e palestra per i bimbi e la realizzazione delle stesse nella struttura centrale dell’edificio. Nel corso degli anni, i lavori di ampliamento del sito scolastico si sono protratti nel tempo perché pensavamo che circa metà della spesa, cioè un milione di euro, potesse arrivare da un mutuo a interessi agevolati da parte dello stato, cosa che invece non è avvenuta. Per questo», aggiungono gli amministratori, «ci è voluto del tempo, per mettere a disposizione risorse proprie con cui fare i lavori». (a.ab.)