Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fusione di Comuni, ok a sinistra

Naletto: «Sempre stati favorevoli, serve un confronto costruttivo» 

FIESSO. Si torna a parlare di fusioni tra i Comuni dopo l’incontro pubblico promosso dal sindaco Andrea Martellato a fine novembre nel quale il primo cittadino di Fiesso si era apertamente dichiarato a favore. A sollevare il tema è il gruppo di opposizione “Centrosinistra per Fiesso” del capogruppo Riccardo Naletto che chiede alcuni chiarimenti al sindaco. «Per quale motivo», chiede Naletto, «il sindaco ha programmato tale incontro senza dare una comunicazione ufficiale al consiglio comunal ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

FIESSO. Si torna a parlare di fusioni tra i Comuni dopo l’incontro pubblico promosso dal sindaco Andrea Martellato a fine novembre nel quale il primo cittadino di Fiesso si era apertamente dichiarato a favore. A sollevare il tema è il gruppo di opposizione “Centrosinistra per Fiesso” del capogruppo Riccardo Naletto che chiede alcuni chiarimenti al sindaco. «Per quale motivo», chiede Naletto, «il sindaco ha programmato tale incontro senza dare una comunicazione ufficiale al consiglio comunale e ai gruppi consiliari che ne fanno parte. Chiedo che spieghi perché, nonostante la presenza di sindaci invitati e ospitati all’incontro, pesava l’assenza dei sindaci, o loro delegati, dei comuni direttamente confinanti con il nostro, che potrebbero essere i primi e diretti interessati qualora fossero avviate le consultazioni per un’eventuale fusione». Viene poi chiesto se, dopo l’incontro, ci siano state delle risposte da parte dei Comuni confinanti che sono Dolo, Stra, Pianiga e Vigonza. «A tal proposito si chiede al sindaco», prosegue Naletto, «se allo stato odierno siano state avviate procedure, o almeno colloqui ufficiosi, con altri Comuni». Arriva poi un’apertura del gruppo “Centrosinistra per Fiesso” . «Il nostro gruppo consiliare si è più volte espresso in maniera favorevole ad una fusione tra comuni, strada che riteniamo essere indispensabile per il futuro e per la sopravvivenza degli enti al fine di dare un servizio ed un sostegno di maggiore qualità ed efficienza ai propri concittadini. Considerata l’importanza dell’argomento riteniamo opportuno avviare un confronto serio e costruttivo». (g. pir.)