Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Due quintali di cibo a cani e gatti dei rifugi

SAN DONÀ. È stato un Natale di festa per i cani e i gatti ospiti dei rifugi del territorio. La Leidaa (Lega italiana difesa animali e ambiente) e il Movimento animalista Venezia hanno consegnato il...

SAN DONÀ. È stato un Natale di festa per i cani e i gatti ospiti dei rifugi del territorio. La Leidaa (Lega italiana difesa animali e ambiente) e il Movimento animalista Venezia hanno consegnato il cibo e le coperte donate dai tanti cittadini che hanno partecipato alla raccolta effettuata prima di Natale. Nel dettaglio, sono stati consegnati circa 180 chili di cibo per cani e molte coperte al “Rifugio di Viviana”, che si trova nella campagna tra San Donà e Ceggia, e all’associazione “Fido nel cuore”, che cerca un affido ai cani che arrivano dai canili lager della Bosnia. Al “Gattile di Paola”, nella periferia sandonatese, sono stati consegnati circa 50 chili di cibo per gatti, oltre a diverse coperte e cuscini.

Intanto il Movimento Animalista, che aveva chiesto al sindaco Cereser un’ordinanza per vietare i botti, lancia, attraverso il suo referente Andrea Marin, alcuni consigli per evitare lo spavento agli animali durante i fuochi di Capodanno. Gli animali non vanno lasciati soli e non all’aperto, ma in luoghi tranquilli e protetti. Nel caso di animali anziani o sensibili allo stress dei rumori, rivolgersi con anticipo al proprio veterinario. (g.mon.)