Quotidiani locali

san donà 

Ospedale unico, la Lega all’attacco di Trevisiol

Il segretario Schibuola: «Il vicesindaco non fece nulla e adesso rilancia il nostro progetto»

SAN DONÀ. Ospedale unico, la Lega punta il dito contro il centrosinistra: «Abbiamo perso l’occasione per colpa vostra».

Dopo le dichiarazioni del vicesindaco, Luigi Trevisiol, in merito all’opportunità di ripensare a una struttura sanitaria unica per il Veneto orientale, il Carroccio insorge e attacca il centrosinistra attribuendogli le colpe per aver rinunciato a gettare le basi per la realizzazione. Trevisiol, che fa parte di Idea con il coordinatore provinciale Luciano Falcier, ha parlato della necessità di un ospedale nuovo che fonda le strutture sanitarie di San Donà e Jesolo, mantenendo comunque un presidio ospedaliero a Portogruaro, un pronto soccorso e la riabilitazione a Jesolo lido. Per questo, più che un ospedale unico, un ospedale nuovo, visto che oltretutto esiste anche la casa di cura Rizzola a San Donà e nessuno si sognato di togliere la convenzione o l’accreditamento in Regione e anzi è stata ampliata e dotata di nuovi servizi.

L’ex senatore Falcier, molto attivo su questi e altri temi del dibattito politico, ha suggerito di non limitare l’area possibile alla sola Musile o Caposile, ma di pensare comunque al territorio per un ospedale nuovo che fonda San Donà a Jesolo. A Caposile già tutta la popolazione è in fermento e si è accesa sul tema, tanto che già girano battute se realizzarlo magari vicino al megaristorante la Cacciatora dei fratelli Ferrazzo, o addirittura al suo posto visto che tanti, soprattutto a Jesolo, ironizzano sulla possibilità che un giorno decidano di vendere tutto. Finora non si è sentito in merito il vice governatore del Veneto, Gianluca Forcolin, che dell’ospedale unico è stato un promotore assieme al direttore generale dell’Usl 4 Carlo Bramezza. Ma la Lega, con il segretario di San Donà, Alberto Schibuola, è subito intervenuta nel dibattito. «Noi siamo sempre stati
per li ospedale unico», ha ricordato il segretario Schibuola, «ma è saltato per il mancato accordo tra i sindaci Cereser e Bertoncello di San Donà e, allora, di Portogruaro. Dove era Trevisiol in quel frangente?», si chiede Schibuola, «non fece nulla».

Giovanni Cagnassi

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon