Quotidiani locali

CHIOGGIA 

Cancelliera malata, saltano tutte le udienze

Paralisi all’ufficio del giudice di pace, un centinaio di persone viene rispedito a casa

CHIOGGIA . Ufficio del giudice di pace di nuovo in tilt. Ieri mattina sono saltate tutte le udienze penali in programma a causa della malattia dell’unica cancelliera assegnata alla struttura. Le udienze sono state tutte rinviate al 19 aprile e un centinaio di persone, tra avvocati, parti in causa e testimoni, sono stati rispediti a casa.

La paralisi dei lavori, già successa a ottobre con una lunga scia di polemiche, si è ripetuta ieri per gli stessi motivi. L’ufficio è interamente affidato a un’unica cancelliera e nel momento in cui si assenta tutto si blocca. «Siamo davvero tutti preoccupati», spiega l’avvocato Luca Fogo, «non si tratta solo di un disagio contingente dovendo spiegare a decine e decine di persone che devono tornarsene a casa senza alcuna risposta, magari già dopo altri rinvii e col rischio di prescrizione, si tratta anche di un problema in prospettiva perché le udienze sono state rinviate al 19 aprile, ma noi in questo momento non abbiamo alcuna certezza che in quella data a Chioggia esisterà ancora un ufficio del giudice di pace».

Il servizio ha la copertura economica fino a fine anno e ancora non si è capito se ad anno nuovo i Comuni di Cavarzere e Cona comparteciperanno e in che misura. C’è poi l’altra grande incognita sul personale. L’ufficio è sotto organico e finora nessun dipendente comunale di Chioggia ha dimostrato interesse a uno spostamento. La Camera degli avvocati ha più volte rivolto appelli all’amministrazione comunale per trovare una soluzione che permetta di salvare l’ufficio, ultimo presidio di giustizia rimasto nel territorio dopo la chiusura, traumatica, del Tribunale. Il sindaco Alessandro Ferro stava seguendo personalmente la vicenda, anche con colloqui personali con dipendenti che avevano dimostrato un
minimo interesse al trasferimento. «Non ne abbiamo più saputo nulla», spiega Fogo, «i giorni passano e temiamo che presto arrivi la notizia che l’ufficio chiuderà. Sarebbe un grosso problema per gli utenti costretti a rivolgersi a Venezia per ogni causa anche minima». (e. b. a.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon