Quotidiani locali

l’anziano morto in miseria a mira 

«Pronti a pagare il funerale»

Gara di solidarietà tra i vicini, disponibilità anche dal municipio

MIRA. I residenti di via Trescievoli, la zona che si trova fra Marano e Borbiago ai confini con il Comune di Mirano, sono pronti a contribuire per organizzare il funerale di Severino Scavezzon, quando sarà dato il via libera alla sepoltura da parte della magistratura. Scavezzon, un pensionato di 78 anni, è stato trovato morto dopo 20 giorni dal decesso.

«Siamo stati molto colpiti», spiega per i residenti Dino Ceccato, «dalla morte del nostro vicino e dalle condizioni in cui viveva anche per scelte personali. Se ce ne sarà il bisogno siamo pronti anche ad organizzare una colletta di aiuto per i funerali».

L’uomo da tempo si era isolato e abitava in una casa diroccata senza luce né acqua. L’acqua che utilizzava per lavarsi e bere era quella che tirava sul dal pozzo. Era anche senza riscaldamento. Una condizione di marginalità nota ai residenti. I parenti – che abitano in Friuli – non avendo più notizie di lui hanno chiesto a carabinieri e pompieri di controllare in casa. Il suo corpo è stato trovato vicino alla cucina in avanzato stato di decomposizione. Lunedì scorso all’ospedale di Dolo è stata fatta l’autopsia per capire quale è stata la causa della morte di Scavezzon. La data dei funerali però non è ancora stata fissata e lo sarà con ogni probabilità solo dopo le festività natalizie. Anche il Comune di Mira, con il sindaco Marco Dori, è pronto a contribuire alle spese di onoranze funebri: «Se ve ne
fosse la necessità», spiega il primo cittadino Dori, «garantiremo un funerale dignitoso per il nostro concittadino».

Si stima che a Mira siano almeno un centinaio gli anziani e le persone con forti disagi sociali che sono a rischio di fare la stessa fine del 78enne.(a.ab.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro