Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Con l’auto nel fosso pieno d’acqua

Una ventottenne esce di strada e si ferisce. Liberata dopo 40 minuti

MIRA. Esce di strada con la sua Lancia Y, finisce nel fosso e ora versa in gravi condizioni all’ospedale di Dolo. Il fatto è avvenuto ieri mattina verso le 8,30 quando un ventottenne alla guida di una Lancia Y gialla stava percorrendo via Bastie a Dogaletto, tra la Romea e Malcontenta.

La giovane ha improvvisamente perso il controllo del mezzo forse a causa del fondo viscido. L’auto è così finita fuori strada ed è piombata nel fosso semipieno d’acqua. Alla scena fortunatamente hanno assistito diversi automobilisti che hanno cercato di portare subito soccorso alla donna che era rimasta intrappolata tra le lamiere dell’auto nell’acqua gelida. A soccorrerla sono arrivati i pompieri di Mira e le ambulanze da Dolo.

L’intervento per estrarre la giovane dall’auto, è durato circa 40 minuti. Sul posto è arrivata una pattuglia della polizia locale di Mira. L’auto fortemente danneggiata è stata sollevata e portata via da un mezzo speciale del soccorso stradale. Per consentire i soccorsi è stato instituito un senso unico alternato. La situazione è tornata alla normalità solo verso le 10. La giovane è stata portata in ospedale dove le sono state riscontrate ferite guaribili in circa 40 giorni.

Altri due incidenti si sono verificati a Pianiga in pieno graticolato romano con uno scontro ieri notte per mancato rispetto di un segnale di dare precedenza e a Camponogara in via Arzerini dove uno scooter ieri mattina è uscito di strada in maniera autonoma. I conducenti hanno riportato ferite lievi. (a. ab.)