Quotidiani locali

È allarme sul litorale per le mareggiate

Mare mosso e forti raffiche potrebbero provocare nuovi danni alle spiagge già colpite duramente

JESOLO. Il bollettino meteo non è dei più incoraggianti per la costa veneziana. Se in quota arriverà la neve e verso la pianura abbonderanno le precipitazioni, sono i venti in arrivo che rappresentano la vera minaccia per le spiagge del litorale veneto. Jesolo e Bibione le spiagge più a rischio nelle prossime 12-18 ore quando “spireranno venti meridionali di burrasca”, come precisa anche la capitaneria di porto da Venezia.

Lungo tutta la costa veneta si abbatteranno pertanto onde alte, anche se non è previsto al momento forte vento di scirocco, vale a dire quello più pericoloso per l’erosione marina. Jesolo si è attrezzata. La Federconsorzi del presidente Renato Cattai, ha già alzato le dune protettive alle estremità della spiaggia, quindi al faro e in Pineta. Sono dune di sabbia coperte con speciali teli che lasciano filtrare l’acqua del mare e trattengono la sabbia. Un sistema che finora ha dimostrato di essere efficace nel limitare la potenza del mare. Il Comune ha anche assicurato che i primi interventi strutturali concordati con la Regione prevedono entro la prossima estate il ripristino di alcuni pennelli in roccia al lido est che erano stati eliminati. Bisognerà invece attendere la prossima estate per il grande intervento previsto con almeno tre lunghissimi pontili davanti alla zona del grattacielo Merville, concordati con i privati nell’ambito di un progetto urbanistico con beneficio pubblico. A Bibione è sotto stretta osservazione in particolare il tratto di piazzale Zenit, si teme per la natività di sabbia, il presepe posto su una tensostruttura sull’arenile all’incrocio con via della Luna. A Caorle si segnanalo già le prime erosioni nella zona di Ponente, al lavoro il Consorzio Arenili, poi Eraclea, dove lo scalino sulla battigia è salito a circa un metro, e poi Cavallino Treporti.

Jesolo sarà anche teatro di un importate convegno sull’erosione promosso dalla Regione e in particolare dal consigliere regionale ed ex sindaco jesolano, Francesco Calzavara. L’appuntamento per tutte le spiagge venete è lunedì 18 dicembre alle 14 per: “Esperienze e programmi per la difesa dei litorali” organizzato della Regione – Direzione Operativa in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Venezia. L’incontro, al quale sarà presente l’assessore regionale Gianpaolo Bottacin, si svolgerà al lido di Jesolo, nella sala Palladio del Pala Arrex – Palazzo del Turismo in piazza Brescia, a cura della giunta regionale – Assessorato Ambiente, Difesa del Suolo e Protezione Civile. L’obiettivo è di affrontare le tematiche riguardanti le strategie contro l’erosione costiera, la programmazione degli interventi e alcuni aspetti e problematiche legate all’attuazione. Oltre
alle strutture regionali competenti in materia, saranno presenti l’Autorità di Bacino – Distretto Alpi Orientali, Istituti di Ricerca quali il Cnr-Ismar di Venezia, Ispra, l’Istituto Superiore di Protezione dell’Ambiente di Roma e l’Università di Padova.

Giovanni Cagnassi

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik