Quotidiani locali

noale 

Laboratorio a cielo aperto di scultura nel segno del legno

NOALE. Una delle novità di questo Natale noalese si chiama laboratorio a cielo aperto di scultura su legno. Appuntamento per tutti in questo fine settimana in piazza XX Settembre con gli artisti...

NOALE. Una delle novità di questo Natale noalese si chiama laboratorio a cielo aperto di scultura su legno. Appuntamento per tutti in questo fine settimana in piazza XX Settembre con gli artisti Arianna Gasperina, proveniente da Pordenone, padre Gianni Bordin, che vive in convento a Rovigo e Fabio Bortoletto, residente a Chatillon (Aosta). Ai tre saranno consegnati dei tronchi dai quali, lavorando per un intero fine settimana a colpi di scalpello e motosega, ricaveranno delle splendide sculture sotto gli occhi dei passanti. «Siamo onorati» dice il presidente della Pro Loco di Noale Enrico Scotton «di poter riunire questi scultori, noti al pubblico di appassionati dei simposi a cielo aperto. Ognuno ha una sua tecnica particolare: sono certo ci sorprenderanno». Gasperina si è diplomata al liceo artistico di Oderzo e si dedica dal 1995 all’attività di scultura. Privilegia uno stile figurativo attraverso cui esprimere sentimenti, comunicare
emozioni, trasmettere valori. Padre Bordin ha sviluppato in Seminario la sua passione per l’uso delle mani iniziando a modellare l’argilla, Bortoletto non ha studi artistici alle spalle e le sue opere sono principalmente ispirate al mondo delle fiabe, delle leggende. (a. rag.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro