Quotidiani locali

“La cultura non si ruba” Gli alunni vogliono reagire

Quarto. Striscione appeso davanti alla Roncalli dopo il furto di computer e tablet Realizzato un calendario con foto di studenti e insegnanti per raccogliere fondi

QUARTO. «La cultura non si ruba».

Con questo significativo striscione, appeso davanti all’ingresso del plesso, i ragazzi e gli insegnanti della scuola media Roncalli di Quarto d'Altino hanno voluto lanciare un messaggio agli autori del furto perpetrato nei giorni scorsi all’interno dell’istituto di via Roma.

Un colpo da ko per la scuola media, che si è vista sottrarre strumentazione informatica per un valore di circa 16 mila euro. L’iniziativa dello striscione è partita da alcuni docenti e ragazzi. Ma è l’intero istituto che si è subito mobilitato per tenere alta l’attenzione su quanto accaduto e cercare di costituire un piccolo fondo per cominciare a riacquistare la strumentazione informatica che è stata rubata.

Una prima iniziativa, che vede insieme gli studenti, gli insegnanti e il personale amministrativo della scuola, è la realizzazione di un calendario, dal significativo titolo di “Ripartiamo da noi”. Nel calendario ci sono le foto degli alunni riuniti per classe e poi la foto con i docenti e quella con il personale amministrativo e le bidelle. Essendovi foto con minori ritratti, il calendario non sarà diffuso all’esterno, ma sarà venduto tra gli studenti e le loro famiglie e il personale della scuola. Così facendo si vuole cominciare a creare un piccolo fondo che servirà a riacquistare almeno una parte dei tablet. Altre iniziative sono in fase di studio.

Intanto, anche i docenti hanno inviato una lettera all’amministrazione comunale, con la richiesta di installare un antifurto, ormai indispensabile per proteggere il plesso scolastico. Le iniziative avviate da alunni e insegnanti si aggiungono a quelle messe da subito in campo dal Comune e dai rappresentanti dei genitori dell’intero istituto comprensivo. Il Comune ha deciso di avviare una raccolta fondi cercando di coinvolgere gli imprenditori del paese, oltre a promuovere un avviso per la ricerca di eventuali sponsor per la realizzazione del sistema d’allarme nella scuola.

I genitori, a loro volta, hanno avviato una raccolta di fondi, che si è concretizzata anche nella presenza in piazza durante i mercatini di Natale dei giorni scorsi. Inoltre gli stessi genitori hanno attivato più di un conto corrente per le donazioni.

Le donazioni sono possibili tramite bonifico o bollettino postale intestati all’Istituto comprensivo statale Roncalli-Quarto d'Altino con causale “Erogazione liberale per l’ampliamento dell’offerta
formativa”. Per le donazioni presso la filiale di Quarto della Banca della Marca l'Iban è IT 55 R 03599 01800 0000 00138037. Per il bollettino postale il numero di conto è 12722302. Per il Banco Posta l'Iban è IT 71 L 07601 02000 0000 12722302.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro