Quotidiani locali

Centesimo parto, è festa al Punto nascita dell’ospedale

PORTOGRUARO. Arriva la centesima nascita all’ospedale di Portogruaro da quando la primavera scorsa è stato riaperto il Punto nascita. Alle 3.30 della scorsa notte è nata la piccola Greta, figlia di...

PORTOGRUARO. Arriva la centesima nascita all’ospedale di Portogruaro da quando la primavera scorsa è stato riaperto il Punto nascita. Alle 3.30 della scorsa notte è nata la piccola Greta, figlia di Cristina Bellomo, una donna di San Vito al Tagliamento, che si è trasferita a Fossalta di Portogruaro dopo aver trovato l’amore. Carlo Bramezza, direttore generale dell’Asl 4, l’ha voluta salutare regalando un mazzo di fiori a nome dell’azienda. La piccola pesa 3, 9 chilogrammi, è lunga 53, 5 centimetri, ed è venuta al mondo con il contributo delle ostetriche Rosa Baldassarre ed Eva Gruarin, e dell’infermiera Angela Ballacchino.

Per l’Usl4 questa nascita rappresenta un traguardo simbolico dopo la riapertura del punto nascite avvenuta lo scorso 29 maggio. La direzione generale si complimenta con Cristina Bellomo per il lieto evento e con l’equipe di Ostetricia che ha eseguito il parto. Questa unità operativa ha a disposizione 10 posti letto di ostetricia e 10 culle per i neonati. Gestisce gravidanze fisiologiche maggiori o uguali a 37 settimane e i neonati sani.

L’equipe pediatrica, oltre al nido garantisce l’attività di ricovero in pediatria, le attività ambulatoriali.

Particolare impegno è rivolto a tutte le pratiche di umanizzazione e di promozione dell’allattamento
al seno (dal Roaming-in allo Skin to Skin) al fine di favorire il rapporto madre-figlio.

Anche nelle pratiche di screening neonatale verranno adottate metodiche volte alla prevenzione del dolore nel neonato. Davvero un bel traguardo raggiunto dal Punto nascite. (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista