Quotidiani locali

San stino 

Detenzione di droga L’imprenditore rimane in carcere

SAN STINO. Resta in carcere, al Castello di Pordenone nel quale è detenuto da sabato scorso, Francesco Speretta, l’imprenditore di 40 anni che aveva in casa un etto di cocaina e 70 grammi di...

SAN STINO. Resta in carcere, al Castello di Pordenone nel quale è detenuto da sabato scorso, Francesco Speretta, l’imprenditore di 40 anni che aveva in casa un etto di cocaina e 70 grammi di marijuana. Nell'udienza di convalida di ieri i giudici di Pordenone hanno confermato l'arresto in carcere. Speretta è difeso dall'avvocato Pierantonio Fadel di Conegliano. L'impresario del settore meccanico, molto conosciuto in tutto il Veneto orientale, è accusato dai militari dell'Arma di Caorle di detenzione di droga. Si è arrivati a colpo sicuro su Speretta seguendo
le tracce di un barista della zona che i carabinieri consideravano essere un consumatore.

La partita di droga, secondo fonti investigative, sarebbe servita per lo sballo durante le feste di fine anno già fissate nell'entroterra compreso tra Caorle e Portogruaro. (r.p.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista