Quotidiani locali

turismo religioso 

San Donà nella Romea Strata

Sarà una tappa dell’antica percorso che portava i pellegrini a Roma 

SAN DONÀ. San Donà entra di gran carriera nel percorso della Romea Strata, inserita dal ministero dei Beni Culturali nell’Atlante digitale dei Cammini d’Italia. Si tratta di un contenitore online concepito come una rete di mobilità “slow”. È il secondo risultato di respiro internazionale, per San Donà e il Basso Piave, nell’ambito del turismo lento dopo che, nel 2015, è entrata a fare parte del tracciato della Ciclovia dell’Amicizia Monaco – Venezia.

Il progetto della Romea Strata, promosso dalla Diocesi di Vicenza, riprende l’antico sistema di vie che dal Nordest d’Italia conduceva i pellegrini verso Roma e poi Gerusalemme. Un collegamento naturale con le grandi rotte di pellegrinaggio che provengono dall’Europa Centrale. Il sito www. romeastrata.it offre informazioni e supporto a chi affronta il percorso. Cinque direttrici di marcia, per un totale di 1.300 km. Ben tre di esse, da Tarvisio, dalla Slovenia e da Trieste, ricadono su San Donà. Le altre due partono dal Brennero e da Verona.

Il Basso Piave è interessato da quel tratto del sistema viario che prende il nome di Romea Strata Annia, tra le antiche città di Concordia Sagittaria e Badia Polesine.

Il percorso all’interno di San Donà, segnato da apposite tabelle con il logo della Romea Strata, parte dalla frazione di Fossà e si sviluppa lungo le vie Piavon, Bellamadonna, Fossà, e Calnova, attraversa la grande area verde del Parco Fellini, quindi via Vanoni e via Calvecchia per raggiungere la dorsale centrale: via Vizzotto, via 13 Martiri, corso Trentin, ponte della Vittoria. Tutte le varie direttrici confluiscono nella cittadina toscana di Fucecchio, nelle vicinanze di Firenze, dove intersecano la famosa via Francigena.

Attraverso questa è possibile scendere verso Roma o anche risalire attraverso la Francia fino a Santiago
de Compostela. «Proprio l’importanza del cammino di Santiago», dice il sindaco, Andrea Cereser, «dà un’idea di cosa potrebbe rappresentare il pellegrinaggio, al di là del suo valore religioso e spirituale, come percentuale del movimento turistico».

Giovanni Cagnassi

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista