Quotidiani locali

Spostati 168 mila euro al park dei camper

La tassa per i parcheggi in centro storico andrà invece a finanziare il progetto a Borgo San Giovanni

CHIOGGIA. Il Comune attingerà dal capitolo dedicato alla monetizzazione delle aree di parcheggio del centro storico per portare a termine la realizzazione di un camper service all’interno del parcheggio di Borgo San Giovanni, in parte finanziato dai patti territoriali.

Si tratta di poco più di 130 mila euro che si vanno ad aggiungere ai quasi 168 mila euro finanziati dal patto territoriale per Chioggia, Cavarzere e Cona, di cui 18 mila già impegnati per lo studio che ha realizzato il progetto. Il regolamento della monetizzazione delle aree di parcheggio è stato approvato con delibera del Consiglio Comunale nel 2010, coinvolge le zone dei centri storici di Chioggia e Sottomarina, oltre alle zone di completamento di Sottomarina e prevede che il frazionamento delle unità immobiliari esistenti abbia la disponibilità di aree adibite a parcheggio.

Tuttavia l’impossibilità di reperire in loco tale aree, oltre alle mancate concessioni di aperture di nuovi garage sulle facciate di edifici definiti storici, ha indotto l’Amministrazione ad una sorta di compensazione con il versamento di una tassa di 8.750 euro da pagare al Comune prima del rilascio autorizzativo. Introiti che il regolamento prevede siano depositati in un apposito capitolo a destinazione vincolata denominato “introiti relativi alla monetizzazione delle aree destinate a parcheggio” . In pratica i fondi raccolti, circa 138 mila euro in due anni, dovrebbero essere utilizzati per le aree destinate a parcheggi pubblici ed alla manutenzione degli spazi. Soldi che però adesso finiranno ad altra destinazione, passaggio oggetto di una interrogazione in Consiglio Comunale firmata dai consiglieri di “Chioggia Viva” Marcellina Segantin e Leonardo Ranieri e dal capogruppo di Forza Italia, Beniamino Boscolo Capon. «Si tratta di fondi destinati ai parcheggi in centro storico», afferma Marcellina Segantin, «e che invece l’Amministrazione ha destinato al camper park service con buona pace degli abitanti del centro storico ai quali poco importo del parcheggio dei camper a Borgo San Giovanni».

Camper park service che, come detto, rientra nei progetti presentati per i
patti territoriali e che servirà ad accogliere i camper per una sosta non superiore alle 48 ore e che quindi non comporta alcuna concorrenza nei confronti dei molti campeggiatori di Sottomarina, che attendo da tempo, invece, l’asfaltatura di via Barbarigo.

Daniele Zennaro

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista