Quotidiani locali

Carico di maria nel bagagliaio restano in cella

SAN DONÀ. Restano in carcere i due albanesi arrestati nella notte tra domenica e lunedì con un carico di droga: otto chili di marijuana stipata nel bagagliaio dell’auto, a cui si sono aggiunti 20...

SAN DONÀ. Restano in carcere i due albanesi arrestati nella notte tra domenica e lunedì con un carico di droga: otto chili di marijuana stipata nel bagagliaio dell’auto, a cui si sono aggiunti 20 grammi di cocaina. Ieri mattina Gerti Hyseni, classe 1975, difeso dall’avvocato Mauro Serpico, e Skendar Hysenui, classe 1994, difeso dall’avvocato Giorgio Pietramala, sono comparsi davanti al giudice per le indagini preliminari David Calabria per l’udienza di convalida dell’arresto. Il pubblico ministero di turno, Roberto Terzo, aveva chiesto per i due la conferma della custodia cautelare in carcere. Una linea, questa, sposata dal gip che ha convalidato l’arresto e disposto che i due albanesi - entrambi rimasti in silenzio nel corso dell’interrogatorio - restino a Santa Maria Maggiore, in attesa della prosecuzione delle indagini a loro carico.

Ad arrestare i due erano stati i carabinieri della stazione di Eraclea, con il supporto dei colleghi di San Donà, nell’ambito di un servizio di contrasto dei furti. Gli albanesi sono stati sorpresi a bordo di una Volkswagen New Beetle di colore grigio. Nel corso del controllo è emerso come la
grossa partita di droga fosse nascosta nel bagagliaio della macchina: la marijuana era già confezionata in pacchettini. La perquisizione è stata quindi allargata alle abitazioni dei due, a Eraclea a Musile, dove sono stati rinvenuti la cocaina e due bilancini di precisione. (ru.b.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista