Quotidiani locali

si farà il 25 marzo 

Vince la bora Rinviata la regata con 57 caorline

Era tutto pronto per la regata dei record. 57 caorline e quasi 500 regatanti provenienti anche da altre regioni d’Italia. Ma la bora e la pioggia hanno alla fine convinto gli organizzatori a rinviare...

Era tutto pronto per la regata dei record. 57 caorline e quasi 500 regatanti provenienti anche da altre regioni d’Italia. Ma la bora e la pioggia hanno alla fine convinto gli organizzatori a rinviare la gara per «motivi di sicurezza». «Un dispiacere», commenta Giovanni Giusto, presidente del coordinamento che ha organizzato la manifestazione e delegato alle Tradizioni del Comune, «ma anche una soddisfazione. Abbiamo visto oggi quanta passione c’è per la voga veneta. Che non è morta per niente. Questi ragazzi erano pronti a scendere in acqua anche con la pioggia per fare la regata».

Dopo una rapida consultazione si è però deciso di aggiornare la sfida. Si farà il 25 marzo prossimo, data che secondo la tradizione è quella della fondazione di Venezia. Partenza da Sacca Fisola, ma arrivo in bacino San Marco.

Nell’edizione 2016 la regata delle 50 caorline aveva visto la partecipazione di oltre trecento atleti in rappresentanza
di quasi tutte le remiere del territorio. Quest’anno le adesioni avevano raggiunto una cifra da record. 57 pronti a partire, altri 9 equipaggi in lista d’attesa, «Il cordino di partenza», dice Giusto, «era lungo quasi 800 metri. Gli ultimi non vedevano nemmeno i primi!» (a.v.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik