Quotidiani locali

martellago 

Vigili armati, l’idea prende corpo

Decisione più vicina per la polizia locale dell’Unione dei Comuni

MARTELLAGO. La polizia locale “Unione del Miranese” potrebbe avere presto l’arma, così come succede anche in altri Comuni. Una decisione non è ancora stata presa tra i sei territorio interessati (Mirano, Spinea, Martellago, Santa Maria di Sala, Noale e Salzano) si sta facendo strada questa soluzione. Venerdì sera, in Consiglio a Martellago, il Movimento 5 Stelle ha presentato un’interpellanza, letta da Marchiori, dopo poi la sindaca Monica Barbiero ha spiegato lo stato attuale delle cose. «Si prenderà una decisione politica», osserva il rappresentante a nome del Movimento 5 Stelle, «e non va sottovalutata la questione tecnica e va tenuto conto che i vigili urbani stessi, a cui verrebbe chiesto di trasformarsi in poliziotti armati e le loro sigle sindacali devono essere i primi coinvolti in questa decisione». Insomma, più di un timore, a cui la sindaca ha cercato di rassicurare. «Ne stiamo ancora parlando all’interno dell’Unione dei Comuni», fa sapere Barbiero, «anche se le opinioni sembrano convergere verso una risposta affermativa. Certo, dobbiamo ancora parlarne e non è ancora stata presa una decisione definitiva. In ogni, qualora si arrivasse a dotare i vigili dell’arma, con loro saranno fatti tutti i passaggi per condividere le linee e la formazione. In giunta decideremo cosa fare». Lo stesso
Marchiori ha chiesto di discuterne prima in aula a Martellago, per poi andare in Unione. «Sappiamo», osserva Barbiero, «che per avere la presenza di vigili a certe ore della giornata, sarà necessario avere l’arma e ne parleremo all’interno del parlamentino locale». (a. rag.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista