Quotidiani locali

PIANIGA 

Vertenza Winlog fumata nera in Prefettura

MIRA. L’incontro di ieri in Prefettura a Venezia tra le parti sociali e l’ azienda non ha risolto in alcun modo la vertenza che vede contrapposti i lavoratori della Winlog di Pianiga alla proprietà....

MIRA. L’incontro di ieri in Prefettura a Venezia tra le parti sociali e l’ azienda non ha risolto in alcun modo la vertenza che vede contrapposti i lavoratori della Winlog di Pianiga alla proprietà. I Cobas con il segretario provinciale Sandro Pescopagano hanno deciso di continuare lo stato di agitazione con il blocco sistematico degli straordinari. I Cobas, sindacato maggioritario dentro Winlog, denunciano da settimane le condizioni di lavoro a cui sono costretti gli 80 dipendenti del magazzino di Cazzago di Pianiga gestito dalla società per conto di Aspiag- Intespar. I lavoratori alla Winlog, sempre secondo i Cobas, sono costretti a lavorare sette giorni su sette senza alcun riposo. Il fatto poi che spesso si tratti di lavoratori stranieri li rende più sensibili a pressioni di ogni tipo. Un accordo la proprietà lo ha siglato nei giorni scorsi con la Cisl (che conta una decina di iscritti su 80 lavoratori) e con la Cgil che di lavoratori iscritti alla Winlog non ne ha
nessuno. «Abbiamo trovato da parte di Winlog nell’incontro in Prefettura un muro» conclude Pescopagano. «Per questo la lotta continuerà. Permane lo stato di agitazione con il blocco degli straordinari e la marcia davanti alla sede centrale di Vienna della Aspiag -Interspar». (a.ab)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik