Quotidiani locali

SALZANO 

Stazione dei treni, piantati 24 nuovi alberi

SALZANO. Le aree verdi della stazione di Salzano si sono popolate di nuovi “inquilini”. Si tratta di ventiquattro nuovi fusti, piantati domenica in occasione della “Festa dell’albero”. Il primo...

SALZANO. Le aree verdi della stazione di Salzano si sono popolate di nuovi “inquilini”.

Si tratta di ventiquattro nuovi fusti, piantati domenica in occasione della “Festa dell’albero”.

Il primo colpo di badile è stato del sindaco Luciano Betteto e del presidente dell’associazione naturalistica TerraViva Giuliano Stevanato e si tratta di specie adatte al clima del nostro territorio. Nello specifico, sono sei faggi, due alberi dei tulipani, tre noci neri e tredici alberi dei fazzoletti. All’iniziativa dell’altro, erano presenti rappresentanti della politica ma anche cittadini, studenti e gli obiettivi erano promuovere la biodiversità, ma anche dare un segnale forte per essere imitati dalle future e nuove generazioni.

Così si è scelta un’area vicina al parcheggio dello scalo ferroviario, punto di passaggio quotidiano di centinaia di utenti. Sinora l’intera superficie era spoglia, per l’avvenire si è puntato non solo ad abbellire quel punto ma anche creare delle zone d’ombra e dare un contributo all’ambiente in cui si vive.

L’iniziativa è stata molto apprezzata, perché rappresenta un’operazione di rigenerazione urbana molto sentita dalla cittadinanza. L’auspicio è che l’iniziativa venga ripetuta anche in altre zone del comune.

L’associazione TerraViva ha come scopo principale la gestione di aree protette, proponendo un
modello di tutela e fruizione che sia a garanzia delle direttive comunitarie per le Zone di protezione speciale (Zps) e che rientri nelle indicazioni e negli obiettivi della Rete Ecologica della provincia di Venezia.

Ha anche gestito l’oasi Lycaena di Salzano. (a. rag.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon