Quotidiani locali

Il ministro Galletti per il contratto di costa

Chioggia. Il 4 dicembre l’assemblea plenaria dei sindaci del litorale: fra i temi turismo e detriti

CHIOGGIA. Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti a Chioggia per la firma del contratto di costa. Il ministro presiederà lunedì 4 dicembre la prima assemblea plenaria dei sindaci della costa veneta che dovrebbe concludersi con la sottoscrizione della convenzione tra gli enti locali che permetterà di affrontare in modo collegiale tutti i problemi che le realtà costiere condividono.

Tra gli argomenti più importanti l’erosione dei litorali, i rifiuti trasportati dai fiumi, l’abusivismo commerciale, ma anche problematiche minori.

Per l’occasione si riuniranno a Chioggia tutti i primi cittadini di Jesolo, Cavallino Treporti, San Michele al Tagliamento e Rosolina e gli assessori di Porto Tolle ed Eraclea.

A fare gli onori di casa il sindaco Alessandro Ferro che illustrerà anche le linee portanti del contratto di costa dato che Chioggia è l’ente capofila del progetto.

«Sul tavolo ci sono temi importanti», spiega Ferro, «l’erosione dell’arenile dovuta all’apporto insufficiente di inerti dai fiumi; il fenomeno dei rifiuti spiaggiati, provenienti da altri Comuni e a volte anche da altre regioni, che si depositano sulle coste del litorale creando non poche difficoltà per la pulizia della battigia e costi onerosi a totale carico delle località, oltre al brutto biglietto da visita per chi frequenta il litorale veneto».

Nell’occasione si parlerà anche dell’andamento della stagione turistica 2017 che a livello regionale ha portato ad aumenti dell’ordine del 20%. «L’assemblea plenaria», precisa Ferro, «confermerà l’indispensabile necessità di lavorare in sinergia con gli altri Comuni al fine di trovare una linea di condotta condivisa, tesa a preservare e migliorare il nostro litorale. Problematiche comuni possono essere risolte in modo positivo se ognuno mette a disposizione la propria conoscenza per offrire ai residenti e ai molti turisti che affollano il nostro litorale una località pulita, sicura e accogliente».

L’assemblea si terrà alle 14.30 in auditorium e sarà aperta al pubblico.

«Vogliamo informare la città sulle novità introdotte dal contratto di costa», spiega il sindaco, «e le progettualità su cui stiamo lavorando».

Non capita di frequente di avere un ministro in città e di certo
l’amministrazione comunale non si lascerà sfuggire l’occasione per porre anche altre questioni all’attenzione del Governo. Il tema della portualità e della pesca è centrale nell’economia della zona, il contratto di costa è strettamente legato al turismo e all’ambiente. (e.b.a.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon