Quotidiani locali

Picchia i carabinieri e sfascia la loro auto

Concordia. Calciatore dilettante di 25 anni finisce in cella, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

CONCORDIA. Un calciatore dilettante del Lugugnana, Cesare Sera, 25 anni, residente a Concordia Sagittaria, è stato arrestato sabato sera dai carabinieri della compagnia di Portogruaro per resistenza a pubblico ufficiale dopo un lieve incidente. Avrebbe anche, secondo le accuse, danneggiato l’automobile di servizio, la gazzella, sulla quale Sera era stato obbligato a salire dai militari dell’Arma, per essere trasportato nella caserma Iiberati per ulteriori accertamenti. Alla fine il calciatore di 25 anni è stato arrestato e rinchiuso in cella in attesa dell’esito della convalida, prevista per oggi. Secondo quanto è stata possibile ricostruire dell’episodio accaduto sabato sera il giovane calciatore si trovava in un ristorante in via Giordano Bruno a Concordia Sagittaria. Cesare Sera è stato avvicinato da un altro cliente del locale il quale lamentava di aver subito un danno alla proprio autovettura e incolpava il calciatore di quanto avvenuto. A quel punto, per accertare i fatti, sono stati chiamati i carabinieri di Portogruaro. Dovevano capire se Sera, con la sua vettura, era il responsabile di quel danno all’automobile del cliente. La gazzella è sopraggiunta dopo pochi minuti. Improvvisamente i militari sono stati raggiunti da calci e pugni, senza un motivo apparente. Sera è stato quindi bloccato e fatto salire nell’automobile di servizio. Durante il tragitto l’auto è stata pesantemente danneggiata. Il calciatore dilettante è stato quindi arrestato con l’accusa di resistenza in attesa di essere giudicato.

Il fatto ha suscitato sconcerto nel mondo calcistico locale e in quello sportivo, turbato due mesi fa da un altro episodio che vide protagonista suo malgrado un calciatore, ovvero Umberto Cagiano, attaccante del Caorle La Salute, accoltellato al termine di una festa fuori dallo stadio di Caorle per altro da un suo conoscente di Pontecrepaldo per colpa di un telefonino rotto. Ora questo nuovo fatto di cronaca. Nessuno se la sente di commentare l’accaduto negli ambienti sportivi, anche perché i fatti molti erano all’oscuro dell’episodio.

Cesare Sera è un esterno alto dai piedi buoni, ed ha in campo una grande propensione offensiva.
Nell’ambiente calcistico locale è però definito uno sportivo dal cartellino facile, nel senso che spesso verrebbe ammonito o espulso.

Questo però non spiega cosa abbia spinto il giovane ad aggredire i carabiniere e a danneggiare la loro auto.

Rosario Padovano

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista