Quotidiani locali

pianiga. vertenza degli 80 addetti del magazzino win-log 

«Volantinaggio di protesta nei supermercati»

I Cobas annunciano la manifestazione davanti ai punti vendita Aspiag in Veneto e Friuli

PIANIGA. Volantinaggio davanti ai 10 supermercati Aspiag - Interpar di Veneto e Friuli per denunciare le condizioni di lavoro a cui sono costretti a sottostare gli 80 dipendenti del magazzino di Cazzago di Pianiga gestito da Win- Log . Ad annunciare questa iniziativa sono i sindacati Cobas che dopo aver occupato con i lavoratori l’azienda e indetto la scorsa settimana uno sciopero ad oltranza hanno deciso di passare a questa ulteriore forma di lotta.

Secondo i Cobas gli 80 lavoratori sono minacciati in forma più o meno velata e i diritti sindacali vengono violati. I lavoratori alla Win- Log, denunciano i Cobas, sono costretti a lavorare sette giorni su sette senza alcun riposo. Il fatto poi che spesso si tratta di lavoratori stranieri li rende più sensibili a pressioni di ogni tipo. Allo sciopero alla Win-Log hanno aderito nei giorni scorsi l’80% degli occupati. «Ora pur mantenendo lo stato di agitazione con il blocco degli straordinari», spiega Sandro Pescopagano segretario Cobas Venezia, «conoscendo Aspiag Osterreich come ditta seria e per il forte senso di responsabilità e attaccamento al lavoro da parte dei lavoratori del magazzino Aspiag di Pianiga, abbiamo deciso di passare ad una diversa fase della lotta. Distribuiremo trentamila volantini di denunci, davanti a 10 punti vendita Aspiag del Veneto e Friuli, per sensibilizzare la clientela Interspar-Despar sulle condizioni di lavoro che a Pianiga sono tollerate dentro il magazzino
Aspiag». Nei giorni scorsi i lavoratori avevano proceduto all’occupazione della fabbrica in quanto l’azienda aveva sostituito quelli in sciopero. Ispezioni sul posto nei giorni scorsi sono state eseguite dalla Digos e da parte della guardia di Finanza.

Alessandro Abbadir

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik