Quotidiani locali

Mestre, disperato appello: "Ridateci l'urna di Lela"

A una settimana dal furto in casa, i coniugi Baoduzzi disperati cercano l'urna con le ceneri del loro amato cane. un numero di telefono per le segnalazioni

MESTRE. Non si danno pace Gino e Cristina Baoduzzi che hanno subito domenica scorsa un furto in casa decisamente insolito. I ladri infatti sono penetrati in casa dei due, disabili, rubando solo una scatola di legno che contiene le ceneri del loro amato cane Lela, morto lo scorso aprile e cremato.

I due coniugi hanno presentato regolare denuncia al commissariato di polizia di Mestre ma non hanno notizie da una settimana e sono disperati. Contavano nel ritrovamento della scatola.

leggi anche:

E quindi rivolgono un nuovo appello: «Ci rivolgiamo a chi può aver visto qualcosa o ha trovato quella scatola, per noi importantissima. Siamo disponibili anche ad una ricompensa a chi la  ritrova.».

Per questo mettono a disposizione un numero di telefono da chiamare,  il 3403083131.

I coniugi Baoduzzi
I coniugi Baoduzzi

«Non riusciamo a darci pace. Potevano rubare oro o oggetti ma leceneri del nostro amato cane, no. Chi ha fatto questo, lo ha fatto con cattiveria», dice Cristina. 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista