Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Spostata la chiatta pericolosa vicino al ponte translagunare

CHIOGGIA. C’è voluta un’altra mareggiata per spostare anche l’ultima delle sette chiatte che una mareggiata di oltre due anni e mezzo fa aveva fatto arenare nei pressi del ponte translagunare, in...

CHIOGGIA. C’è voluta un’altra mareggiata per spostare anche l’ultima delle sette chiatte che una mareggiata di oltre due anni e mezzo fa aveva fatto arenare nei pressi del ponte translagunare, in corrispondenza del canale delle Trezze. Era, infatti, il febbraio 2015, quando la forza del mare e del vento aveva strappato gli ormeggi delle chiatte della società in liquidazione Allibo Alto Adriatico, mandandole in una posizione, a dir poco, infelice. In quella zona, infatti, le chiatte erano un pericolo per il ponte, contro il quale potevano sbattere in ogni momento, danneggiando strutture portanti e i cavidotti della fibra ottica; erano un pericolo per i vivai di molluschi, ai quali bloccavano il giro d’acqua; erano esteticamente brutte anche per i turisti. C’erano voluti 13 mesi per arrivare allo spostamento di sei di quelle chiatte. L’ultima chiatta, posata su una lingua di terra, sembrava destinata a rimanerci. Invece, è stata portata via ieri, sempre con l’aiuto del maltempo, grazie ad un intervento di somma urgenza disposto dal Provveditorato alle opere pubbliche. (d.deg.)