Quotidiani locali

CAZZAGO 

Win-Log, 60 operai in sciopero

Sono arrivati gli agenti della Digos. I Cobas: «Macelleria sociale»

CAZZAGO. Momenti di tensione ieri a Cazzago davanti alla sede della Wing-Log, dove sessanta operai su 80 hanno aderito allo sciopero contro l’azienda. Per capire cosa stesse succedendo sono arrivati anche gli agenti della Digos. La Win- Log gestisce a Cazzago i magazzini dei supermercati della catena austriaca Aspiag- Interspar ed impiega circa 80 lavoratori.

Già qualche tempo fa i dipendenti avevano incrociato le braccia perché temevano delle violazioni dei diritti dei lavoratori nel passaggio dalla gestione Gp Log alla Win- Log. Gli stessi lavoratori avevano poi revocato lo sciopero a oltranza, riuscendo a trovare un accordo con la nuova azienda. Lunedì sera nuovo sciopero agitazione che continuerà oggi e anche domani, indetto dal sindacato maggioritario nell’azienda i Cobas. Invita alla tranquillità invece la Cisl che, in una comunicazione, spiega che l’azienda si trova in una momentanea difficoltà organizzativa e invita a non attuare forme di lotta non concordate.

«Da ora», spiega Sandro Pescopagano segretario dei Cobas di Venezia, i lavoratori Win log sono in stato di agitazione. Ci sarà uno sciopero di qualche ora anche oggi e pure venerdì per tutta la giornata. Non accetteremo mai questo stato di cose che assomiglia ad una macelleria sociale». Questa nuova gestione persegue secondo i Cobas «un modello di violazione totale dei diritti che ha visto addirittura
la scorsa domenica lavoratori completare il ciclo 7 su 7 con 11 ore giornaliere ed oltre». Il nuovo committente ha poi vietato, fanno sapere i Cobas l uso della bacheca ai sindacati strappando il volantino dello sciopero generale del 10 novembre dei Cobas. (a.ab.)



TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista