Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

“No elettrodotto aereo” Terna si dichiara disponibile

DOLO. «L’elettrodotto di Scorzè, dopo quello di Treporti, dovrà essere realizzato interrato, una soddisfazione per le comunità coinvolte a cui esprimiamo tutta la nostra gioia. Dispiace, però,...

DOLO. «L’elettrodotto di Scorzè, dopo quello di Treporti, dovrà essere realizzato interrato, una soddisfazione per le comunità coinvolte a cui esprimiamo tutta la nostra gioia. Dispiace, però, constatare come l’azienda che andrà a realizzare questi due interventi sia la stessa che intende realizzare l’elettrodotto “Dolo – Camin” puntellando la Riviera con una serie di tralicci». Questo il pensiero del gruppo “No Elettrodotto Aereo” che commenta la notizia riguardante l'interramento della tratta da Venezia nord (Gardigiano) a Volpago, che ha una lunghezza di 25 km. Il gruppo ricorda che Terna in una nota rimarca come «l’intervento, fondamentale per l’area tra Treviso e Venezia, renderà la rete elettrica locale più moderna, sicura ed efficiente». «È la medesima soluzione già messa in pratica a Treporti», proseguono dal gruppo “No Elettrodotto Aereo”, «dove si è resa necessaria anche la posa di cavi sottomarini, ma ritenuta inaffidabile e impraticabile sulla Riviera dalla stessa azienda».

«Terna coglie le dichiarazioni come spunto e si rende disponibile a valutare possibili soluzioni alternative». (g.pir.)