Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Terza corsia, Barbisan aiuta il comitato

Il consigliere regionale si sta adoperando per le opere di mitigazione ambientale

PORTOGRUARO. Fabiano Barbisan aiuta il comitato di San Nicolò senza aspettare le mosse del Comune. Questo riguardo le opere di mitigazione della terza corsia, per il quale il Comune non si è ancora attivato secondo l’accusa del Pd. Fronte trasversale tra Lega e Democratici. Il consigliere regionale del gruppo Centrodestra Veneto, vicinissimo a Luca Zaia che lo considera ormai il suo braccio destro, si è attivato organizzando un incontro con i vertici di Autovie Venete per fare il punto sui lavori complementari della terza corsia della A4, per il tratto che insiste sul rione di San Nicolò. A questo incontro c’era il portavoce del comitato di San Nicolò, Ennio Vit.

Al vicepresidente della concessionaria Tiziano Bembo e al direttore operativo Enrico Razzini, Barbisan e Vit hanno rappresentato le preoccupazioni sollevate dai residenti del quartiere di San Nicolò relative soprattutto a quelle di carattere ambientale, ottenendo al riguardo le rassicurazioni che contemporaneamente all’esecuzione delle opere previste di ampliamento dell’autostrada saranno garantite tutte le prescrizioni già previste nel progetto per quanto concerne le barriere fonoassorbenti e le opere di mitigazione necessarie a rendere meno impattante la realizzazione dei lavori.

Si tratta del primo stralcio, lungo 9 chilometri, in cui è stato diviso il secondo lotto Alvisopoli-San Donà. Nello specifico il tratto va da Alvisopoli a Portogruaro, all’altezza della confluenza con la A28, e comprende anche il rifacimento del cavalcavia attuale sulla 251 (per il quale è stato auspicato che possa essere rifatto a 4 e non a 2 corsie) e il sottopasso di via Prati Guori. «L’incontro è stato positivo», commenta Barbisan, «vengono garantite le aspettative della popolazione. Saranno eseguiti anche i lavori per quanto concerne la sistemazione idraulica su tutto il territorio portogruarese». (r.p.)