Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Premio “Bisàt d’Argento” vince lo chef Marco Frare

TORRE DI MOSTO. Lo chef Marco Frare, della trattoria “Da Isetta” di Torre di Mosto, si è aggiudicato la seconda edizione del premio “Bisàt d’Argento”. Nella finale del concorso culinario, svoltasi...

TORRE DI MOSTO. Lo chef Marco Frare, della trattoria “Da Isetta” di Torre di Mosto, si è aggiudicato la seconda edizione del premio “Bisàt d’Argento”. Nella finale del concorso culinario, svoltasi proprio nel ristorante torresano, lo chef ha proposto una «Millefoglie di San Martino», con bianco d’anguilla caramellata all’«Edèos» e caco mela bruciato. Frare ha prevalso di misura sullo chef Umberto Zerbo, della trattoria “La Gassa” di San Stino. Frare e Zerbo sono i due cuochi che hanno ottenuto i punteggi più alti nelle varie tappe dell’itinerario gastronomico della rassegna sul “Bisàt della Livenza 2017”.

Sono state cinque le serate che hanno preceduto la finale, ospitate da altrettanti rinomati locali situati lungo il basso corso del Livenza. Sono stati oltre 400 i partecipanti alla rassegna, organizzata da “I Ristoratori della Livenza”, dalla “Confraternità del Bisàt”, dal Comune, dalle Pro Loco di Torre di Mosto, Caorle e San Stino, nonché dalla condotta “Slow Food” del Veneto Orientale. Prima della finale sono stati consegnati anche i premi nella categoria cultura allo scrittore Lucio Carraro e sport all’Usd Torre di Mosto. (g.mon.)