Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Vaccini antinfluenzali, prima settimana con dati soddisfacenti

Sono confortanti i primi dati provenienti dagli ambulatori dei medici di famiglia, in termini di persone che si sono già fatte vaccinare contro l’influenza di quest’anno. La campagna antinfluenzale è...

Sono confortanti i primi dati provenienti dagli ambulatori dei medici di famiglia, in termini di persone che si sono già fatte vaccinare contro l’influenza di quest’anno. La campagna antinfluenzale è cominciata il 30 ottobre, e dopo una settimana sono decine le persone, specie oltre i 65 anni, che hanno risposto all’appello di medici e Usl. Sono 123 mila le dosi messe a disposizione dalla Regione tramite la Usl 3 Serenissima tra Venezia, Mestre, Chioggia, Mirano e Dolo. Vaccini gratuiti che vengono somministrati dai medici di famiglia o negli ambulatori del servizio prevenzione, e destinati agli over 65, ai malati cronici, ai bambini piccoli e a chi ha patologie a rischio in caso di contagio. Ma anche per le categorie a contatto con il pubblico come medici e forze dell’ordine, ma pure gli allevatori e il personale degli uffici pubblici. «Stiamo predisponendo anche gli ambulatori dedicati con calendari di vaccinazione per 20-30 pazienti per volta in alcune giornate specifiche», spiega Maurizio Scassola, vicepresidente nazionale della Federazione degli ordini dei medici e odontoiatri. «Entro fine novembre ci auguriamo di aver coperto almeno il 65-70 per cento delle persone a maggior rischio». Già attivi anche i medici sentinella che aderiscono in Veneto alla rete Influnet, fornendo i dati su chi viene contagiato dal virus dell’influenza che capirne l’incidenza sul territorio. (s.b.)